domenica, Aprile 18, 2021

La burocrazia rallenta l’intitolazione di uno spazio a Federico Aldrovandi

Tarda ad arrivare l'intitolazione di uno spazio pubblico a Bologna a Federico Aldrovandi, proposta approvata più di un anno fa.

Domani lo sciopero per il clima: “Ecco cosa vogliamo”

Le studentesse e gli studenti del movimento #FridayForFuture tornano a farsi sentire anche in Italia, rivendicando misure urgenti contro i cambiamenti climatici.

Benvenuti a Porta Pratello: il nuovo spazio contro le disuguaglianze

Uno spazio all'insegna del mutualismo e della solidarietà, nel quale convergano tutti coloro che vogliano portare progettualità e costruire iniziative per la città. Questo...

L’antropologo-rider racconta la lotta dei ciclofattorini

Hanno fatto parlare molto di sè perché sono stati capaci di scoperchiare nuove forme di sfruttamento che passano dal digitale, la cosiddetta Gig Economy,...

Sulla nuova sede di Xm24 il Comune sta già tergiversando?

"Verba volant, scripta manent", dice il famoso proverbio latino. E nero su bianco, lo scorso 6 agosto, l'assessore comunale Matteo Lepore si era impegnato...

Diritto alla casa: il giorno dell’istruttoria pubblica

È iniziata da pochi minuti la discussione dell’istruttoria pubblica sull’emergenza abitativa e il diritto alla casa , indetta dal comitato Pensare Urbano la scorsa estate,...

Torna Some Prefer Cake, dove “lesbichezza mezza bellezza”

Sarà la memoria il filone principale dell'undicesima edizione di Some Prefer Cake , il festival internazionale di cinema lesbico che si svolgerà a Bologna dal...

Non c’è pace per i centri sociali: ora rischia Vag61

Dopo Atlantide, Làbas, Crash e Xm24, ora a rischiare di perdere gli spazi è Vag61, il centro sociale di via Paolo Fabbri 110. La convenzione è scaduta tre anni fa e il Comune non vuole l'assegnazione diretta, ma ha aperto un bando che scadrà a breve. Il centro sociale, però, riparte con la programmazione.

Instagram