La Via degli Dei è un percorso escursionistico che collega le città di Bologna e Firenze, passando attraverso gli Appennini. Ideato da un gruppo di escursionisti bolognesi, si chiama così perché attraversa località come Monte Adone, Monzuno (Monte di Giove), Monte Venere, Monte Luario (Lua era la dea romana dell’espiazione).

Una guida illustrata per vivere al meglio il percorso sulla Via degli Dei

Tra i tanti amanti del trekking o della mountain bike che periodicamente ripercorrono questo pezzo di storia gustando la bellezza incontaminata di ogni luogo, c’è anche il giovane illustratore Lorenzo Menini, che ha deciso di raccontare la sua audace esperienza con una trovata molto originale: racchiudere la propria testimonianza nella sua Guida Illustrata alla Via degli Dei (in sei tappe). Il memoriale di un viandante inesperto!. Come precisa lui stesso, non si tratta di una guida professionale o ufficiale del percorso; è soltanto un insieme di ricordi, pensieri e suggestioni che ha raccolto durante e dopo il cammino.

Lorenzo continua spiegando che, nonostante si fosse portato dietro la macchina fotografica e la videocamera, la Via degli Dei gli ha imposto di concentrarsi sulla strada e sulla fatica, esortandolo a prendere appunti su un semplice taccuino, per poi trasferire tutto su carta a esperienza conclusa.

All’interno della guida si possono trovare consigli basilari per procedere sulla via, ma anche contenuti più profondi, ispirati alle “epifanie” riguardo alla propria vita che inevitabilmente emergono durante il percorso, grazie al contatto che si instaura con i paesaggi e le atmosfere bucoliche.

Il consiglio migliore di Lorenzo per affrontare questo cammino è quello di trovare dei compagni di viaggio con cui parlare e comunicare, senza paura né timore di conoscere gente nuova: è molto utile condividere la propria fatica con un’alterità che si fa compagna per questo tratto di strada.

È in corso un crowdfunding online su Produzioni dal basso con cui è possibile prenotare le copie del volume, e l’autore svela anche la sua idea di poter diffondere questa guida, in futuro, tra i camminatori e i viandanti, depositandola direttamente sul percorso.

Marta Baldi

ASCOLTA L’INTERVISTA A LORENZO MENINI:

Articolo precedenteIl Messia Draghi e la deriva oligarchica
Articolo successivo“Condomini della cura”, il mutualismo per alleggerire le disparità di genere