Ora che (almeno momentaneamente) l’incubo Covid ha allentato la sua presa, siamo tornati a vivere la socialità in maniera più tradizionale. Ciò significa che abbiamo nuovamente la possibilità di aprire le porte delle nostre case ad amici e parenti, organizzando ricevimenti e feste in casa, in un ambiente dove il divertimento non manca mai, a patto che non manchi il buon umore e qualcosa da bere.

Ma se invece si decide di organizzare all’ultimo e non si dispone del tempo necessario per occuparsi dei drink? Nessun problema, in questo articolo troverete soluzioni riguardanti le tipologie di bevande, alcoliche e non, da servire e come procurarsele.

Festa in casa: i migliori drink da servire ai propri ospiti

In un ambiente come quello domestico, si è soliti optare per un’atmosfera più formale e rilassata, nella quale ci si prende da bere, ci si siede, e si parla con gli altri ospiti. In occasioni del genere la scelta migliore è quella di puntare su bevande come un bel vino rosso, magari d’annata, o una bottiglia di Champagne per brindare a qualcosa di speciale.

Nel caso, invece, che abbiate deciso di organizzare un vero e proprio party full blast dove si balla, si canta e si beve, allora la cosa migliore da fare, dopo aver avvisato i vicini del rumore e aver scelto la playlist giusta, è quella di ordinare tutto il necessario per preparare dei drink a base di superalcolici: tra i più gettonati ci sono i vodka lemon, i negroni, i mojito, senza dimenticare le immancabili birre.

Ovviamente, in tutte le feste c’è sempre chi sceglie di non bere, ed è indispensabile offrire loro delle alternative, soprattutto per chi deve guidare: fondamentale fare scorta anche di acqua, coca cola e altre bevande analcoliche!

Dove acquistare le bevande per una festa: l’opzione Wine delivery

Ora che sappiamo quali siano le bevande più appropriate da offrire rispetto al tipo di festa, non resta altro che decidere dove acquistarle.

Ogni supermercato possiede al suo interno un reparto dedicato agli alcolici, nei quali però sono presenti soprattutto gli articoli più comuni, rendendo perciò difficile la ricerca di qualcosa di più pregiato, così come può essere complicato rivolgersi a delle cantine, soprattutto se il tempo a disposizione è poco.

Ecco perché, negli ultimi anni, è esploso il fenomeno del wine delivery, l’e-commerce che permette al cliente di poter scegliere tra un’ampia gamma di vini e di ricevere la bottiglia direttamente a casa.

Sono già diverse le aziende che operano in questo settore, tra cui Bernabei, che offre una vasta scelta che include anche bollicine e champagna, spirits e soft drinks, e che propone inoltre esperienze, visite e degustazioni nelle migliori cantine e distillerie del mondo.

Quella della consegna a domicilio è, difatti, la scelta migliore per chi vuole avere accesso alle migliori selezioni senza dover necessariamente spostarsi, per chi non ha il tempo di occuparsi delle bevande, o per chi semplicemente decide di ridursi all’ultimo minuto.

Ora che il bere è sistemato, non resta che godersi la festa!

Articolo precedenteCaro bollette, l’Avvocamper nei quartieri al grido di “Noi non paghiamo”
Articolo successivo“Bimbi al Duse con Conad” fino al 25 ottobre