Dalle pensioni minime a mille euro e l’abolizione della legge Fornero del centrodestra al reddito di cittadinanza del M5S, dall’abolizione del canone del Pd a quella delle tasse universitarie di LeU. Le promesse elettorali si moltiplicano, ma quanto sono economicamente sostenibili? E cosa dirà l’Europa? Lo abbiamo chiesto all’economista Giacomo Bracci.

ASCOLTA L’ANALISI DI GIACOMO BRACCI:

Articolo precedenteLa domenica di Radio Città Fujiko
Articolo successivoIn piazza Verdi il “botellón dei senza casa”