Scade domani, martedì 31 ottobre, il termine di 2 anni per la soluzione abitativa temporanea del Galaxy, tramite cui il Comune di Bologna aveva risolto l’emergenza casa generata dallo sgombero dell’Ex Telecom. Ad un giorno dal termine, però, a non tutte le famiglie è stata offerta una soluzione. Lo segnalano gli attivisti di Social Log, secondo cui dietro all’inefficenza del Comune si cela una precisa volontà politica.

ASCOLTA L’INTERVISTA A FRANCESCO DI SOCIAL LOG:

Articolo precedentePremio Maccio Capatonda 2011, cinema alla radio
Articolo successivoLa meritocrazia è un trucco neoliberista