Giudizio positivo quello espresso dall’assessore regionale all’Ambiente Sabrina Freda al disegno di legge che argina la cementificazione del territorio nazionale.

“Un primo passo nella giusta direzione”. Cosi l’assessore regionale all’Ambiente e alla Riqualificazione Urbana Sabrina Freda ha definito la proposta di legge Catania, approvata in via preliminare dal Consiglio dei Ministri. Il decreto mira a valorizzare le aree agricole e contenere il consumo di suolo.

Un intervento particolarmente urgente in un contesto come quello italiano, in cui ogni giorno vengono cementificati 100 ettari di superfici libere. Nel nostro paese dal 1956 al 2012 il territorio edificato è aumentato del 156%. La perdita della superficie agricola e la conseguente riduzione della produzione, impedisce al paese di soddisfare completamente il fabbisogno alimentare nazionale e aumenta la dipendenza dall’estero.

Il provvedimento mira innanzitutto a garantire l’equilibrio tra terreni agricoli e le zone edificate o edificabili, ponendo un limite massimo al consumo di suolo e stimolando il riutilizzo delle zone già urbanizzate. In questa direzione si sta muovendo anche la Regione Emilia Romagna, con la creazione del Piano di Azione Ambientale, uno strumento di pianificazione in grado di definire obiettivi e coordinare i vari piani di settore.

Paolo Antoniazzi

Articolo precedenteLa domenica di Radio Città Fujiko
Articolo successivoIn piazza Verdi il “botellón dei senza casa”