È uscito lo scorso 8 maggio, ma nel week end scorso è stato presentato live a GoGoBo, il festival musicale che si è svolto al Link. È “Raha”, un ep nato dalla collaborazione tra Savana Funk e Gaudi. Quattro brani, tra cui i singoli precedentemente pubblicati “Raha” e “Orewa”, oltre alle nuove tracce “Koola Lobitos” e “Pallas”. La collaborazione tra la band italiana afro-funk e il rinomato produttore e musicista Gaudi si traduce in un’esperienza musicale unica, con una miscela di influenze afro-cosmic e space-funk.

Savana Funk e Gaudi hanno presentato l’Ep “Raha”

Il titolo “Raha” significa “tranquillità mentale” in lingua marocchina e vuole rappresentare un messaggio di positività. L’EP è stato registrato presso il Duna Studio in Italia e prodotto da Gaudi al Metatron Studio di Londra. Il lavoro mira a rivitalizzare il suono “Cosmic-Disco” della fine degli anni ’70, una forma di musica dance influenzata dall’Africa e basata sui sintetizzatori.
L’Ep rappresenta un tributo al movimento “Afro-Cosmic” che ha avuto un ruolo significativo nella cultura dei club in Italia e successivamente in Europa. Uno stile musicale che mescola vari generi, dall’electro-funk al Brazilian-jazz, con l’aggiunta di percussioni ed effetti dal vivo.

L’incontro tra i Savana Funk e Gaudi è stato casuale, come ha raccontato Aldo Betto ai microfoni del nostro Pier Tosi. La band, attiva dal 2015, è però avvezza alle collaborazioni. Ad esempio con con artisti come Kokoroko, Seun Kuti e Nu Guinea. Sono cinque gli album già pubblicati: “Musica Analoga”, “Savana Funk”, “Bring in the New”, “Tindouf” e “Ghibli”.
Gaudi è un produttore musicale di successo con contributi a numerosi album nominati per premi internazionali, tra cui Grammy Awards e World Music Awards. Il suo lavoro ha raggiunto le vette delle classifiche internazionali, collaborando con artisti come Steel Pulse, Lee “Scratch” Perry, Grandmaster Flash, UB40, e molti altri.

ASCOLTA L’INTERVISTA AD ALDO BETTO: