Secondo le stime degli esperti, il 2019 farà registrare un lieve calo di produzione di vino a livello mondiale; nonostante ciò, però, l’Italia resta in vetta alla classifica globale delle nazioni produttrici, coprendo il 18% del totale e superando la sua stessa media storica. Vediamo quindi più nel dettaglio tutti i dati di settore.

L’Italia copre il 18% della produzione mondiale di vino

Secondo quanto riportato dall’OIV (Organisation Internationale de la Vigne et du Vin), la produzione mondiale di vino quest’anno raggiungerà dei risultati lievemente inferiori alla media storica (-2%) e pari a 262,8 milioni di ettolitri in totale. Naturalmente, però, tale andamento non sarà omogeneo in tutte le nazioni produttrici: a confermarlo sono le previsioni degli esperti di settore, relative alla produzione italiana dell’anno corrente. Il nostro Paese, infatti, raggiungerà comunque dei risultati molto positivi, restando ben sopra la media storica del 17% e arrivando al primo posto in classifica, coprendo nello specifico il 18% della produzione mondiale di vino. Stando alle dichiarazioni del Centro studi di Confagricoltura, la raccolta dell’uva quest’anno sarà in calo del 6%, ma si tratterà di un’uva di qualità elevata, che produrrà un vino altrettanto ottimo.

Italiani e vino: una passione che vale 14,3 miliardi di euro

L’amore dei cittadini tricolori per il vino non è affatto un segreto, e a confermarlo ancora una volta sono i dati di settore. Secondo un’indagine svolta dall’Osservatorio Vinitaly-Nomisma Wine Monitor, infatti, si tratta di una tradizione che coinvolge il 90% della popolazione e unisce tutte le generazioni, arrivando a un valore complessivo di ben 14,3 miliardi di euro. Quantitativamente parlando, gli italiani bevono meno vino rispetto a 20 anni fa (-26%), ma quando lo fanno scelgono prodotti di qualità; la predilezione per le etichette italiane è favorita anche dalla maggiore possibilità di scelta data dalle catene di supermercati come Aldi, ad esempio, la cui vinoteca offre un grande assortimento di bottiglie di qualità. Per quanto riguarda la media di consumo, gli italiani arrivano a bere tra i 2 e i 4 bicchieri di vino a settimana e i maggiori bevitori appartengono alla fascia di età compresa tra i 55 e i 73 anni. Tra i dati più interessanti troviamo la crescita percentuale del numero di Millennials che consumano vino, a dimostrazione della grande attenzione di questi ultimi verso il made in Italy.