All’interno del bando per il Servizio Civile Nazionale 2017 Cefa mette a disposizione 21 posti, di cui 3 in italia, in specifico a Bologna, e 18 all’estero. Un’esperienza irripetibile per ragazze e ragazzi dai 18 ai 29 anni, un’ occasione per poter lavorare retribuiti e per consolidare conoscenze e abilità nel campo della cooperazione internazionale allo sviluppo.

Molti sono i temi centrali per cui Cefa si batte ma la priorità spetta al tema del diritto al cibo. L’associazione istruisce moltepilici comunità, come per esempio quelle della Tanzania o del Kenia,  a coltivare e occuparsi della propria terra e a nutrirsi del proprio raccolto. Anche il tema del lavoro e più in generale dei diritti umani assume un’importanza rilevante, operando tramite la creazione di imprese e cooperative nelle quali inserire tutte le persone svantaggiate, anche chi è disabile.

L’obiettivo dell’associazione è quello di creare condizioni di vita dignitose delle persone attraverso progetti di vario tipo, come quello di sviluppo rurale integrato con interventi di tipo economico, oppure attività di tipo sociale e culturale che tramite progetti di formazione professionale permettono alle persone più disagiate di inserirsi nel mondo del lavoro.

Il bando per il Servizio Civile Nazionale prevede oltre 20.000 posti per ragazzi e ragazze in Italia e all’Estero. Cefa dispone di 21 posti, 3 dei quali in Italia. I ragazzi e le ragazze che decidono di inserirsi nei progetti di Cefa, saranno accompagnati da un tutor non solo nel programma di inserimento ma anche in tutte le attività che dovranno svolgere.

Sul sito di Cefa (www.cefaonlus.it)  è possibile trovare tutte le informazioni riguardanti la modalità di presentazione della domanda e tutti gli allegati obbligatori da compilare. I moduli possono essere mandati per raccomandata o tramite la PEC personale , o recandosi nella sede di Bologna in via Lame 118. Il bando rimane aperto fino al 26 giugno.

Carlotta Calarese