Dal 7 novembre al 7 dicembre va in scena l’ottava edizione del festival “La Violenza Illustrata”, promosso dalla Casa delle Donne di Bologna in corrispondenza con la Giornata Mondiale del 25 novembre. Il tema della giustizia e il ruolo degli uomini sono i fili conduttori di questa edizione.

Il 25 novembre sarà la Giornata Mondiale contro la violenza alle donne e, come ogni anno, la Casa delle Donne di Bologna fa leva su questo appuntamento per lanciare momenti di approfondimento sul fenomeno della violenza di genere.
Dal 7 novembre al 7 dicembre va in scena l’ottava edizione del festival “La Violenza Illustrata“, un’iniziativa che coinvolge più di cento soggetti, tra istituzioni, associazioni e privati, che si danno appuntamento in 70 diversi momenti per riflettere sul problema che attanaglia tanto l’Italia che il resto del mondo.

Il tema portante, come testimonia la locandina del festival, è quello della giustizia, cui saranno dedicati ben tre convegni.
Altro tema ricorrente è quello che interroga gli uomini, gli autori delle violenze, ma anche possibili agenti del cambiamento. Quattro i libri che verranno presentati su questo tema.
I linguaggi utilizzati dal festival sono molteplici: mostre, concerti, libri, film, convegni. “Vogliamo raggiungere più persone possibili”, spiegano dalla Casa delle Donne.
Altro punto nodale riguarda l’educazione e la formazione, svolti rispettivamente verso le giovani generazioni e gli operatori sociali che si confrontano con le vittime di violenza. Su questo versante, la Casa delle Donne porta avanti progetti sperimentali da alcuni anni.

Sono già 561 le donne che si sono rivolte al centro antiviolenza di Bologna al 31 ottobre del 2013, di cui 360 italiane e 201 straniere.
Almeno 130, invece, i femminicidi nel nostro Paese ma, come sottolinea la Casa delle Donne – l’unica a compiere un’indagine statistica in materia in Italia, il dato è sottostimato.
Per vedere il programma del festival: www.casadonne.it