Dal 24 maggio al 2 novembre si terrà la tredicesima edizione del cartellone estivo Certosa di Bologna: moltissimi gli appuntamenti culturali proposti durante la rassegna, che quest’anno inizia in concomitanza con la Settimana alla scoperta dei cimiteri europei organizzata dall’ASCE – Association of Significant Cimiteries in Europe, di cui fa parte anche il Cimitero Monumentale della Certosa.

Sono più di 50 gli appuntamenti culturali proposti dalla Certosa di Bologna

Il 27 maggio alle ore 18 inizieranno le prime passeggiate serali all’interno del cimitero monumentale: sarà possibile effettuare delle visite guidate che porteranno lo spettatore ad esplorare l’arte, la natura e la storia del cimitero. La rassegna è già iniziata il 24 maggio, con una caccia al tesoro da fare in autonomia attraverso una mappa scaricabile che ci permetterà, attraverso una ricerca da effettuare all’interno della Certosa, di scoprire il mondo del compositore Ottorino Respighi, celebre musicista del Novecento.

Come spiega Roberto Martorelli, il referente progetto di valorizzazione della Certosa di Bologna, verranno messi in scena degli spettacoli itineranti teatrali e musicali durante i quali si esploreranno luoghi come la Sala delle Catacombe, il Chiostro delle Madonne e il Monumento ai Caduti della Grande Guerra. Tra gli artisti che parteciperanno all’evento ci sarà Alessandro Tampieri, che venerdì 2 luglio andrà in scena con Discesa agli Inferi, un racconto che darà voce ad alcuni tra i più importanti protagonisti della Divina Commedia. Sarà presente anche Sabrina Sagone che prenderà parte ad uno degli eventi online proposti dalla rassegna, ovvero #aportechiuse. Inoltre prenderà parte all’iniziativa la Compagnia Streben che venerdì 6 agosto, con la rappresentazione teatrale L’uomo cancellato – Storia di un anarchico individualista, racconterà la storia del “rapinatore gentiluomo” Horst Fantazzini.

La musica sarà parte integrante dell’evento: è stata infatti avviata una collaborazione con il Teatro del Baraccano, che proporrà per tutta l’estate una rassegna su Ottorino Respighi, mentre durante la serata di ferragosto si terrà uno spettacolo con concerto dedicato al compositore. L’iniziativa, curata dall’Istituzione Bologna Musei | Museo civico del Risorgimento, concluderà il 2 novembre, chiudendo quindi simbolicamente con la Festività dei Defunti.

La prenotazione agli appuntamenti, che ricordiamo essere obbligatoria, è effettuabile sul sito del cartellone Bologna Esatate 2021.

Gemma Fabellini

ASCOLTA L’INTERVISTA A ROBERTO MARTORELLI:

Articolo precedenteIl “low fi” di Lorenzo Kruger sul palco del Pontelungo Summer Festival
Articolo successivoCastel D’Aiano, meta ideale per il turismo di prossimità dell’estate 2021