Festa della Liberazione: ce ne parla Zerocalcare

Un reading mette a teatro quattordici tavole di Zerocalcare con “10 banalità” per combattere i nazisti: ridere per parlare di una cosa tremendamente seria perchè “Questa non è una partita a bocce

Doppi auguri per questo 21 aprile: Buona Pasqua e Buona Liberazione a tutti; infatti il 21 aprile del ’45 le truppe alleate, coadiuvate dalle bande partigiane, liberavano Bologna, quattro giorni prima che si liberasse tutta l’Italia dal nazifascismo.

Purtroppo ancor settantaquattro anni dopo ci ritroviamo a fare i conti con violenza, razzismo, intolleranza ed ignoranza, in altre parole con i fascisti, sia in camicia nera sia in doppiopetto (o forse in felpa…).

Quattordici tavole di Zerocalcare raccomandano in 10 punti, anzi in 10 banalità, come riconoscere e combattere queste tetre figure dell’odio verso i più deboli: Questa non è una partita a bocce.

In un reading viene messo in scena questo fumetto traducendolo in una piece teatrale con le voci di Josafat Vagni, Emanuela Fanelli, Michele Botrugno, Chiara Gioncardi, Tiziano Scrocca e Giuseppe Zep Ragone.  Ascoltiamo queste racomandazioni antifasciste e, a seguire, qualche riflessione dello stesso Zerocalcare su di sè e sulla comunicazione.

Ascolta la trasmissione