Il 22 ottobre si terrà a Bologna una manifestazione per certi aspetti inedita. “Convergere per insorgere” è il titolo della mobilitazione che vede la convergenza di movimenti e realtà in apparenza anche diversi fra loro, ma che si sono uniti in un fronte unico di rivendicazioni. Dal Collettivo di Fabbrica della Gkn ai Fridays for Future, dalla Rete per la Sovranità Alimentare rappresentata a Bologna da Campi Aperti al movimento Noi non paghiamo, da Bologna for Climate Justice al Collettivo Universitario Autonomo, sono tante le anime della manifestazione.

Le voci delle realtà che daranno vita alla manifestazione del 22 ottobre a Bologna

Radio Città Fujiko in queste settimane ha raccolto le voci di alcune delle realtà che hanno aderito alla manifestazione.
Ve le riproponiamo tutte insieme per restituire un quadro complessivo della mobilitazione che attraverserà la periferia cittadina partendo da piazza XX settembre il prossimo 22 ottobre alle ore 15.00

ASCOLTA LE PAROLE DI DARIO SALVETTI DEL COLLETTIVO DI FABBRICA GKN:

ASCOLTA LE PAROLE DI MARCO PALMA DI BOLOGNA FOR CLIMATE JUSTICE:

ASCOLTA LE PAROLE DI FEDERICO DEL CUA:

ASCOLTA LE PAROLE DI LUCA SIMONI DI NOI NON PAGHIAMO:

ASCOLTA LE PAROLE DI ELISA DI CAMPI APERTI:

ASCOLTA LE PAROLE DI PAOLA VISALLI DI FRIDAYS FOR FUTURE:

Articolo precedenteFuoco e sorellanza: “Vesuvia” è la donna guerriera di Meg
Articolo successivoNon solo raffinerie, in Francia sciopero generale contro l’aumento dei prezzi