INCONTRI

SALABORSA, Piazza del Nettuno, ore 10.00: GIANLUCA ASCIONE.
Gianluca Ascione è il giovanissimo studente del corso di Fumetto e Illustrazione dell’Accademia di Belle Arti di Bologna che ha vinto il premio Coop fpr words 2016.
In occasione del Festival Bilbolbul, in auditorium Enzo Biagi è visitabile un’esposizione delle sue opere insieme a Dieci anni di Flashfumetto. L’inaugurazione con l’autore è alle 11.30 di domenica 27 novembre.

SALABORSA, Piazza del Nettuno, ore 10.00: DIECI ANNI DI FLASHFUMETTO.
Nell’ambito del festival Bilbolbul, Flashfumetto, il portale del Comune di Bologna dedicato alla nona arte, celebra il decennale di attività con una mostra collettiva dei lavori che hanno vinto le passate edizioni del tradizionale concorso per illustratori.

SALABORSA, Piazza del Nettuno, ore 16.00: LA SECONDA VITA DEI FUMETTI.
Mercoledì 23 novembre dalle 16 alle 19 in occasione della X edizione di Bilbolbul, Festival Internazionale del Fumetto, che si tiene a Bologna dal 24 al 27 novembre, la tradizionale bancarella dei libri usati del mercoledì sarà dedicata al fumetto e all’illustrazione.

LIBRERIA TRAME, via Goito 3/c, ore 21.30: PANIC ROOM
A partire da mercoledì 23 novembre (fino a gennaio 2017) in libreria sarà visibile la mostra “Panic room” di Lorena Canottiere e Luisa Pellegrino. Nell’ambito di BilBOlbul.

LABAS, via Orfeo 46, ore 19.00: CARNIVORI ALIENI, IL SOGNO DI FAUSTO E IAIO.
Durante il mercoledì di Labàs, Presentezione e proiezione de Il sogno di Fausto e Iaio, film liberamente tratto da “Fausto e Iaio, la speranza muore a 18 anni” di Daniele Bianchessi (Baldini Castoldi). Il 18 marzo 1978, due giorni dopo il rapimento di Aldo Moro, vennero uccisi da tre sicari con otto colpi di pistola, a Milano, in via Mancinelli. Il film racconta, attraverso varie tecniche narrative (teatro, cinema, illustrazioni in Ldp, immagini e suoni di archivio), la enorme emozione per quella morte giovane, prematura, innaturale.

CENA

OSTERIA 137, Via Filippo Turati 112 dalle ore 20,00. Un appuntamento in collaborazione con Harvest Pub e Enoteca ai Vini scelti, si tratta del secondo incontro dedicato ai “tagli più poveri” del Manzo . La degustazione prevede quattro portate cui verranno abbinati due cocktail, un calice di vino e una birra. Il menù avrà come protagonista principale: La Lingua. 

MUSICA

LOCOMOTIV CLUB, via Sebastiano Serlio 25/2, ore 21.30: A GIANT DOG.
Arrivati quasi da sconosciuti su Merge Records dopo due album pubblicati da etichette minori, A Giant Dog sono una delle più belle sorprese di quest’anno. Power-pop, garage, punk e glam in una mescola devastante.

CANTINA BENTIVOGLIO, via Mascarella 4/b, ore 21.00: MAIN STREET MAIN STREAM MARCO FERRI TRIO.
Marco Ferri sax, e grandi ospiti a sorpresa.

BARAZZO LIVE, via del Pratello 66, ore 21.00: FLAMENCO!
L’appuntamento mensile all’insegna del Flamenco con Doriana Frammartino al canto, Alberto Rodriguez alla chitarra, Laura Baioni e Lucia Capponi al ballo, Manuel Franco alle percussioni e Giuseppe Franchelucci al violoncello.

CORTILE CAFE’, via Nazario Sauro 24/a, ore 22.00: JUREDURE’.
Letteralmente “Fiore del re” sono una band nata a Bologna nel 2004 e composta da musicisti per lo più di origine calabrese che, partendo dalla riscoperta delle loro radici, hanno dato vita ad una proposta musicale accattivante ed eclettica e ad una commistione di suoni che spazia dalle
sonorità della tradizione a quelle balcaniche, passando per spunti ska e reggae.

TEATRO

TEATRO DUSE, via Cartoleria 42, ore 21.00: RAPHAEL GUALAZZI.
“Love Life Peace”, tre parole, attuali e di speranza: sarà questo il titolo del nuovo album di inediti di Raphael Gualazzi, in uscita il prossimo 23 settembre (su etichetta Sugar) che dà il nome al travolgente tour che farà tappa anche al Teatro Duse.

TEATRO ITC, via delle Rimembranze 26 ore 21.00: LA MAGNIFICA ILLUSIONE
di
Andrea Paolucci e Giovanni Dispenza uno spettacolo poetico con un linguaggio che unisce teatro di figura e videomapping, teatro d’attore e di impegno civile.


LETTERATURA

LA FELTRINELLI, Piazza Ravegnana 1, ore 18.00: TONI BRUNO.
presenta DA QUASSÙ LA TERRA È BELLISSIMA edito da Bao Publishing. Un cosmonauta sovietico che non riesce ad affrontare l’addestramento per tornare nello spazio a causa di un trauma interiore. Uno spregiudicato psicologo americano che potrebbe aiutarlo. La storia di una grande amicizia nata da lati opposti di un taccuino, in un libro che unisce la corsa verso lo spazio, la guerra fredda e un percorso narrativo e psicanalitico insospettabilmente emozionante.

MODO INFOSHOP, via Mascarella 24/b, ore 19.00: QUASI SIGNORINA.
di Cristina Portolano. Pietro Scarnera incontra l’autrice.
Cristina nasce a Napoli. È la fine degli anni Ottanta e fra camorra, terremoti e incidenti in centrali nucleari, la vita sembra piuttosto complicata. Ma se sei vispa e creativa, c’è una soluzione per tutto: come leggere gli adorati fumetti, disegnare, imparare l’autodifesa da tuo fratello grande, chiacchierare dei tuoi guai con Diego Armando Maradona e scrivere e ricevere lettere dalla Barbie.

LIBRERIE COOP. ZANICHELLI, Piazza Galvani 1, ore 18.00: INCONTRO CON VANNA VINCI.
per BilBolBUl In occasione dell’uscita di Frida Kahlo, operetta amorale a fumetti (Ed. 24 ORE Cultura). Dialoga con l’autrice Alberto Sebastiani. Dopo la Graphic Novel dedicata a Tamara de Lempicka, un altro importante volume di Vanna Vinci dedicato a Frida Kahlo. La novel racconta, attraverso il tratto di una delle più importanti fumettiste contemporanee, la tormentata vita di una delle artiste simbolo dell’America Latina, in una sorta dialogo a due voci con la Morte, compagna vicinissima della pittrice.

LIBRERIE COOP. AMBASCIATORI, via Orefici 19, ore 18.30: INCONTRO CON MASSIMO RECALCATI.
in occasione dell’uscita del suo nuovo libro IL MISTERO DELLE COSE. Nove ritratti di artisti (Feltrinelli).
In questo libro Recalcati riprende dopo alcuni anni la sua riflessione sull’arte alla luce della psicoanalisi, muovendosi in direzione contraria rispetto al conformismo intellettuale che oggi vorrebbe sancire la morte irreversibile della pittura. Piuttosto, egli ci ricorda la grande scommessa che la ispira: è possibile raffigurare l’irraffigurabile?


CINEMA

CINEMA LUMIERE, via Azzo Gardino 65: Sala Cervi LA VERITA’ NEGATA (18.00, 20.15, 22.30), Sala Scorsese FAI BEI SOGNI (17.45, 20.15, 22.30), Sala Officinema/Mastroianni


Articolo precedentePremio Maccio Capatonda 2011, cinema alla radio
Articolo successivoNon c’è pace per i centri sociali: ora rischia Vag61