Ancora una volta il mondo del jazz si mobilita per la solidarietà alle popolazioni terremotate.

Il 6 settembre dell’anno passato si svolse la grande Maratona del Jazz Italiano per l’Aquila, una manifestazione che riunì nella città abruzzese centinaia di musicisti dispersi i tanti palchi del capoluogo e portò decine di migliaia di persone a sentire la performance e a dimostrare la voglia di rinascita degli aquilani. Tanto fu il successo dell’iniziativa che ci si ripromise di ripeterla anche quest’anno la prima domenica di settembre.Poi arrivarono le scosse tremende del 24 agosto ad Amatrice e negli altri paesi dell’Appennino. Distrutte non solo vite e case, ma anche ogni voglia di far festa. Così la maratona jazzistica si è riconvertita in una mobilitazione di solidarietà su tutto il territorio nazionale.

I convegni e alcuni concerti traslocheranno a Roma, mentre all’Aquila rimarrà un grande palco la sera del 4 settembre a ColleMaggio. Inoltre in tutta Italia, dalla Sicilia a Courmayeur, si organizzeranno tante chermesse a fianco delle popolazioni colpite dal sisma.

Anche a Bologna, che peraltro aveva premaito la Maratona del 2015 come l’iniziativa jazzistica più importante dell’anno, avrà il suo appuntamento: domenica 4 settembre nella tendostruttura del Parco della Montagnola, maratona musicale (ore 18.00-24.00) promossa dall’associazione NuFlava – presieduta dal musicista Piero Odorici – e da Arci Bologna, in collaborazione con Antoniano onlus e con il patrocinio del Comune di Bologna.

Il Jazz Italiano per Amatrice a Bologna
L’ingresso è a offerta libera e i fondi raccolti durante la serata saranno destinati al restauro e alla riapertura del Cinema Teatro Comunale “Giuseppe Garibaldi” di Amatrice, luogo simbolo della cultura e della ricostruzione del tessuto sociale di uno dei centri storici distrutti dal sisma. 

Venerdi mattina, ospite in quest’anteprima di Jazz Live con Willy ed Alfredo, lo stesso saxofonista Piero Odorici spiegherà meglio senso e modalità dell’appuntamento. Sintonizzatevi allora sui 103.100 MhZ di Radiocitta’fujiko alle ore 11.30 di Venerdi 2 settembre.