Radio Città Fujiko»Notizie

Cronache dalle periferie dell'impero che resistono alla marginalità

La nuova graphic novel di Antonella Selva verrà presentata alla Libreria Trame.


di Alessandro Canella
Categorie: Società
AntonellaSelva.jpg

In un mondo globalizzato, dove gli assetti mondiali si stanno ridefinendo, ci sono alcune periferie che resistono alla marginalizzazione. È questo il senso di "Cronache dalle periferie dell'impero", la nuova graphic novel di Antonella Selva che verrà presentata domani pomeriggio alla Libreria Trame in un incontro promosso da Camilla, emporio di solidarietà.

Un'isola scozzese dove un uomo resiste all'abbandono, un villaggio del sud del Marocco, quasi inglobato dal deserto, che rifiuta la fine della sua storia e la lotta contro lo sfruttamento e il caporalato di Sos Rosarno, l'associazione che opera in Calabria. Sono queste le storie raccontate da "Cronache dalle periferie dell'impero", la nuova graphic novel di Antonella Selva, edita da Nuova S1, nella collana "Il Girovago".
Il lavoro verrà presentato domani pomeriggio, alle 18.00, alla Libreria Trame in un incontro promosso da Camilla, l'emporio di solidarietà creato dal gruppo di acquisto solidale Alchemilla.

"Non è un libro a episodi - precisa l'autrice ai nostri microfoni - ma è un'unica storia che narra tre vicende reali, legate da un filo conduttore, che è la resistenza ai processi di marginalizzazione in cui la globalizzazione vorrebbe spingere quelle realtà".
Per Selva, i concetti stessi di "centro" e "periferia" oggi vanno rielaborati e la graphic novel vuole essere un contributo in questo senso. La periferia non è più e non è necessariamente un sobborgo esterno alla grande metropoli, così come il centro non è più e non è necessariamente Wall Street o Londra, ma può essere una potenza asiatica economicamente emergente.

In questo scenario di mutazioni e di ridefinizione degli assetti mondiali, ecco che le forme di resistenza di piccole realtà marginalizzate possono assumere una rilevanza e un valore notevole.
"Ci vorranno anni e la sconfitta è sempre l'opzione più probabile - si legge nella postfazione del libro, curata da Mimmo Perrotta, ricercatore di Sociologia presso l'Università di Bergamo e attivista di Fuori Mercato - Ma non possiamo fare altro che provarci".

Oltre all'appuntamento di domani pomeriggio, la graphic novel verrà presentata anche il 30 maggio a Làbas, all'interno del festival It.a.cà.

ASCOLTA L'INTERVISTA AD ANTONELLA SELVA:
 

realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]