Non sanno se potranno tornare nelle case a prendere i propri beni, le case popolari messe a disposizione per l’emergenza sono spoglie e Autostrade risarcisce solo se gli acquisti per il mobilio sono stati fatti, nonostante le promesse di sospensione stanno pagando i mutui di appartamenti che hanno perso, ma si sono autorganizzati e tengono assemblee. La situazione degli sfollati dal crollo del ponte Morandi a Genova, raccontata dal giornalista Pietro Barabino.

ASCOLTA LA CORRISPONDENZA DI PIETRO BARABINO:

Qui alcuni lavori del giornalista sulla vicenda:
01020304

Articolo precedenteLa domenica di Radio Città Fujiko
Articolo successivoIn piazza Verdi il “botellón dei senza casa”