Nell’ambito di La Stagione 2020-21, Atto Secondo Online: sei serate di approfondimento con compagnie e artisti, diretto da Teatro dell’Argine, in collaborazione con Comune di San Lazzaro di Savena, Città metropolitana di Bologna, Regione Emilia-Romagna, Ministero dei beni e delle attività culturali e con Teatro Arcobaleno, sabato 20 marzo 2021 Nicola Bonazzi dialogherà con Babilonia Teatri, compagnia teatrale fuori dagli schemi.

Babilonia Teatri, la compagnia teatrale che fa emergere le fragilità

Babilonia Teatri è una formazione entrata nel panorama teatrale contemporaneo distinguendosi per un linguaggio a più voci che viene definito pop, rock e punk. La compagnia nasce nel 2006, da un incontro tra i fondatori Enrico Castellani e Valeria Raimondi, che hanno dato vita a una serie di laboratori proposti e indirizzati a diverse realtà, senza alcun limite di età.

Come spiega Enrico Castellani, il loro desiderio era far incontrare il teatro anche a coloro che non l’hanno scelto, creare quindi una compagnia o un linguaggio che arrivasse trasversalmente a tutti. L’idea alla base è che il teatro si fa insieme alle persone, e la priorità non è possedere competenze tecniche, bensì avere un risvolto umano che vale la pena raccontare, talvolta anche con urgenza, utilizzando un linguaggio diretto, frontale con il pubblico e relativo alla quotidianità.

Enrico Castellani spiega anche che un elemento interessante è la tranquillità con cui i protagonisti si avvicinano al palcoscenico, una serenità che possiedono e che è diversa, forse migliore, rispetto all’ansia da prestazione degli attori professionisti. Lo sguardo irriverente e divergente di Babilonia Teatri mostra quindi i nervi scoperti del nostro tempo, con un linguaggio caratterizzato da frasi brevi, simili a litanie o a versi rap. Il coraggio della compagnia è valso al gruppo il prestigioso Leone d’argento dellaBiennale di Venezia.

L’incontro disabato 20 marzo alle 21 si potrà seguire online, in diretta streaming sulla pagina Facebook e sul canale YouTube del Teatro dell’Argine.

Marta Baldi

ASCOLTA L’INTERVISTA A ENRICO CASTELLANI:

Articolo precedenteVerso le prossime amministrative. Un nuovo welfare per la città che verrà
Articolo successivoEstremismo violento giovanile: la cura è sociale, non securitaria