”ratm”/

In onda da lunedì a venerdì alle 12.30 per un costante aggiornamento sugli eventi previsti a Bologna.

GLI APPUNTAMENTI DI MARTEDI’ 9 LUGLIO

Last Minute è realizzato in collaborazione con Bolobazzalive eventi e concerti in Emilia Romagna social net per la musica e la cultura fai da te a bologna ed in Emilia Romagna. 

bolobazzalive eventi e concerti

MUSICA

ore 21 Bolognetti Rocksvicolo Bolognetti 2, Deep Sea Arcade live, Indierock from Australia.
Dopo essersi esibiti al Primavera Sound Festival di Barcellona, al The Great Escape a Brighton, al Liverpool Sound City, dopo numerosi concerti sold out a Londra i Deep Sea Arcade arrivano in Italia!
E dalle 23: Good Vibrations. From the Beatles to the Beatles, uno splendido viaggio negli anni ’60, tra la Swinging London della beat generation e la California surf rock e psichedelica degli anni ’60, riscoprendo tutti i sound che si sono sviluppati nel periodo di attività dei Fab Four, accompagnati chiaramente anche dalle loro canzoni!

BOtanique 4.0 ore 21 Giardini di via Filippo Re, Serata Nu-Clear Sound Europavox Edition. Si rinnova il consueto appuntamento NU-Clear Sound, questa Edizione 2013 ospiterà per la prima volta tre band d’oltralpe mutuando una virtuosa partnership con il celeberrimo Festival Europavox, solitamente di stanza nell’incantevole cornice di Clermont-Ferrand. Finalmente avremo l’occasione di “gustare”, nel giardino estivo per eccellenza, alcune fra le più fresche realtà nordeuropee. Talento puro, eccellenti consensi in patria, formula estremamente internazionale.Il Nu-Clear Sound Europavox Edition non vede l’ora di condividere una fra le giornate più mirabili del BOtanique 4.0, intensa di suggestione, novità, natura, riflessione, scambio. Per un’Etica dell’Ecologia. Per i Nuovi Suoni Puliti.

ore 21.15 Parco della Montagnola – Piazza VIII Agosto, Mirco Menna in Concerto“ …saporito ed elegante“. Mirco Menna, bolognese, classe 1963, dapprima batterista poi autore e compositore, esordisce come cantautore nel 2002 con l’album Nebbia di idee: per questo lavoro è premiato al MEI di Faenza come artista emergente dell’anno dalla rivista L’isola che non c’era, che in seguito lo dichiarerà Miglior Opera Prima 2002. L’album si fregia del plauso autografo di Paolo Conte, a voi scoprire il resto. Mirco Menna – Chitarra e Voce; Max Tagliata – Fisarmonica; Max Turone –Contrabbasso; Roberto Red Rossi – Batteria, Percussioni.

ore 22 al Bardamù, in via Roma 12/a a Calderara di Reno, concerto dei Gasoline Blues Band, gruppo bolognese composto da Loris Branchi (batteria), Barbara Bigi (voce), Arturo Di Giacomo (chitarra), Gianluca Negrini (chitarra) e Michele Nardella (basso). Cover rock-blues di Cream, Who, Rolling Stones, Clapton ed Hendrix.

ore 19 Arena del Navile – Ponte della Bionda, via dei Terraioli, Bologna tra le corde Andè bän int al canèl 2013 Concerto di Antonio Stragapede e Daniele Dall’Omo, con la partecipazione di Fausto Carpani.

EVENTI

ore 21 Giardini del Cavaticcio – via Azzo Gardino 65,  Racconti di coppie di fatto.
Iniziativa a cura di Uni LGBTQ – associazione Studentesca Lgbtq dell’Università di Bologna. Reading a due voci basato sul libro “Se stiamo insieme” – racconti di coppie di fatto a cura di Claudio Finelli; performance degli attori Miriam Capuano e Alessandro Gallo, ispirata a due dei racconti presenti nella raccolta. Intermezzi musicali tratti da “Introverso” di Danilo Rea. “Se stiamo insieme” è una raccolta di racconti curata dal docente universitario, poeta e attivista lgbtq Claudio Finelli, con scritti di Baldoni, Botti, Branà, Buffoni, Cilento, Colotti, Cotroneo, Finelli, Gambino, Garò, Pilloni, Savarese, Scalfarotto, Simonelli, Vaira.
Il libro raccoglie una serie di storie, testimonianze, intuizioni e volontà (perfino un testamento affettivo) sull’universo delle coppie di fatto. Si parla dell’Italia di questi anni: la quotidianità, l’intimità, la condizione di precarietà, i progetti e le aspettative di coppie (gay o etero) sancite da un legame di fatto, non riconosciuto dalla legge.
Dalle 19: Giardino popolare. Aperitivo friendly
Prelibate pietanze e stuzzichini, musica di sottofondo con i resident Djs del Cassero.

ore 21 Cortile dell’Archiginnasio – Piazza Galvani 1,  Il fascino del pensiero: Il compagno dell’anima con Giulio Guidorizzi.“Chi è sveglio partecipa al mondo comune, chi sogna si rifugia in uno suo proprio,” diceva Eraclito. Ogni uomo sperimenta l’alternanza di pensiero cosciente e di immagini incontrollabili che il sogno fa emergere da un apparente nulla, e questo lo pone davanti alla consapevolezza di muoversi tra due universi paralleli organizzati con categorie diverse ma presenti nella mente di ciascuno. Varia tuttavia il senso che ogni civiltà attribuisce all’onirico. Non è un caso che nell’Interpretazione dei sogni Freud abbia costruito la base della sua dottrina partendo da un antico sogno, quello raccontato da Sofocle nell’Edipo re. Alle origini della cultura occidentale, infatti, i Greci svilupparono una vera e propria cultura del sogno. Per loro la vita notturna non era marginale e poco significativa, ma un messaggio capace di proiettarsi sulla vita cosciente; ai sogni si chiedevano indicazioni su scelte da compiere, oracoli, persino miracolose guarigioni. Questo libro parla delle differenti funzioni dei sogni nella civiltà greca, sino alla tarda antichità: dai sogni di Omero a quelli che progressivamente vennero studiati da filosofi, scienziati, poeti. Con Platone il sogno diventa ormai quello che sarà in seguito: l’inseparabile compagno dell’anima che lo genera, il prodotto della sua parte più segreta.

TEATRO

ore 21.30 Parco dei Giardini – via Arcoveggio 59/8, Play, a cura di Teatro a molla all’interno della rassegna R-Estate al Parco 2013.
In Play la stretta connessione con lo spettatore tipica del lavoro del Teatro a Molla diventa indispensabile. Esprimendo un’emozione, suggerendo uno spunto lo spettatore è in grado di influenzare visibilmente gli attori, pronti a lasciar mutare i propri personaggi e la storia in ogni momento. Il risultato è una sorprendente creazione collettiva, dove l’ attore è il
mezzo che dà forma e struttura all’impulso proveniente da un pubblico elevato a parte attiva del processo creativo.

CINEMA

Sotto le stelle del cinema ore 22 Piazza Maggiore proiezione di Terramatta e Nadea E Sveta (Italia/2012) di Costanza Quatriglio (74′).
Tra il 1968 e il 1975, il bracciante siciliano semianalfabeta Vincenzo Rabito batte a macchina 1072 fittissime pagine per l’urgenza di raccontare, in una lingua inventata che sta a metà tra italiano e dialetto, la sua vita “molto travagliata”, la sua lotta ininterrotta contro la miseria. La versione ridotta pubblicata da Einaudi nel 2007 ha ispirato il documentario di Costanza Quatriglio che, attraverso l’autobiografia di Rabito, descrive l’Italia del Novecento dal punto di vista di chi spesso è ignorato dalla Storia. A seguire Nadea e Sveta (Italia/2012) di Maura Delpero (62′); Girato tra Bologna e la Moldavia, la storia racconta di due donne moldave, a Bologna, oggi. La più giovane vive facendo lavori di pulizia, la più matura assiste una vecchia signora. Vite che trascorrono in luoghi non ostili, ma il cuore è altrove: come i figli, il senso dell’esistenza, il progetto d’un nuovo inizio. Tutto è autentico, le facce, le storie, il paesaggio urbano e umano ma nel film lievita una così nitida tensione narrativa che diventa difficile stabilire se il territorio nel quale ci muoviamo sia documentario o fiction.
Nadea e Sveta sa raccontare come “nei dettagli faticosi delle loro giornate (l’accudimento, la panchina, la balera, la telefonata) c’è una luce: infinitamente più forte che in tanto nostro privilegio nevrotico”. Con particolare convinzione vi invitiamo dunque a non perdere uno dei film italiani più notevoli dell’anno.

ore 21.45 Arena Puccini – via Sebastiano Serlio 25/2, Miele, di Valeria Golino con Jasmine Trinca, Carlo Cecchi, Libero de Rienzo, Vinicio Marchioni, Iaia Forte.