Quale programmazione per il Teatro Comunale di Bologna in un periodo di vacche magre e grandi trasformazioni nella comunicazione e creatività artistica?

Il cartellone 2012 della lirica del Teatro Comunale è fortemente caratterizzato dalla presenza della tradizione operistica: quale rapporto tra classicità e innovazione per il mondo della melomania? Daniela Tripputi ne parla con Nicola Sani, nuovo consulente artistico del Teatro Comunale di Bologna. Ascolta l’intervista,

Articolo precedentePremio Maccio Capatonda 2011, cinema alla radio
Articolo successivoNon c’è pace per i centri sociali: ora rischia Vag61