Ogni venerdì su radiocitta’fujiko dopo le 19. Consigli di buona visione in collaborazione con le sale del Circuito cinema Bologna (Europa, Roma, Rialto, Odeon, Jolly). E in regalo due biglietti per gli ascoltatori.

NUOVE USCITE

 

EUROPA CINEMA – RIALTO STUDIO – Miracolo a Le Havredi Aki Kaurismaki
Il regista fillandese propone una favola come sempre nel suo stile ironica e geniale. Un ex scrittore di mezza età si trasferisce a Le Havre (Francia) per fare il lustrascarpe, una vita povera e sognatrice che sembra non portare da nessuna parte. Un giorno incontro un ragazzo immigrato clandestino e quindi ricercato dalla polizia. L’uomo si ingegna per riuscire a proteggerlo e difendere i suoi elementari diritti umani.

NELLE SALE
Grazie al rinnovato impegno della Regione Emilia Romagna ritorna da marzo 2011 nelle sale Fice l’iniziativa promozionale “Chi fa d’essai fa per tre”, che consente ai giovani fino a 30 anni di entrare al cinema al prezzo di 3 euro in un giorno alla settimana scelto dalla sala.

JOLLY – Twilight saga: Breaking Down Part 1
Ricapitoliamo la saga: siamo al quarto e penultimo capitolo dei film tratti dalla serie di romanzi vampireschi di Stephanie Mayer. Bella e Edward sono finalmente riusciti a sposarsi e subito dopo la giovane si accorge di essere in dolce attesa. La gravidanza si rivela però molto più rapida di una normale gestazione umana tanto che la salute della donna viene messa in serio pericolo.

MULTISALA ODEON – Faust di Alexander Sokurov
Il regista russo ultima la tetralogia sul potere. Dopo le storie di Hitler, Hiroito e Lenin si cimenta con un classico della letteratura tedesca. Un uomo vende la sua anima al diavolo in cambio della Conoscenza. Un film lungo e impegnativo, ma stupefacente e originale sia nell’affontare un tema già raccontato tante volte, sia nella potenza visiva della messa in scena. Leone d’oro a Venezia 2011.

MULTISALA ODEON – La kryptonite nella borsa di Ivan Cotroneo
Scrittore prestato al cinema, Cotroneo racconta la storia di Peppino, sette anni con madre depressa e padre che la tradisce. Il bambino viene affidato agli zii ventenni e sogna di essere un super eroe in una Napoli anni ’70 festaiola, disinibita, un po’ ladra e drogata.

MULTISALA ODEON – Pina 3D di Wim Wenders
Da un’amicizia tra il regista e la coreografa Pina Bausch, che ha rivoluzionato la danza contemporanea, nasce un film a metà tra il documentario e la biografia che segue gli artisti della compagnia Tanztheater Wupperta. Wenders per anni ha pensato come realizzare il film, si è convinto dopo la scomparsa della Bausch nel 2009, e dopo aver la certezza di girare in 3D.

MULTISALA ODEON – This must be the place di Paolo Sorrentino
Dopo il Divo un film americano, girato con uno dei più grandi attori Sean Penn, musiche di David Byrne. La storia è quella di Cheyenne un 50enne ebreo ex star di musica goth (come si vede dalla locandina), che vive una prematura e agiata pensione a Dublino. La morte del padre lo riporta a New York, frugando tra le sue carte scopre che negli ultimi 30 anni aveva ossessivamente cercato un criminale nazista. Cheyenne si mette sulle tracce dell’uomo, e quindi del suo defunto genitore.

MULTISALA ODEON – Melancholia di Lars von Trier
Il regista degli scandali e provocazioni racconta la storia di due sorelle Justine (Kirsten Dunst, premio a Cannes) e Claire (Charlotte Gainsbourg), in rotta. Justine si sposa con una cerimonia da dramma familiare più che da festa, e piomba in uno stato di malinconia quasi catatonica. Claire invece è preoccupata per l’apparizione di un misterioso pianeta che si avvicina alla Terra. Von Trier riesca a inserire nel dramma familiare problemi che toccano chiunque di noi: i disastri ecologici, l’autodistruttività dell’uomo e l’impotenza della scienza.

RIALTO STUDIO – Scialla ! di Francesco Bruni
Padre e figlio si rincontrano. Luca è un quindicenne romano, irrequieto, cresciuto senza un padre e Bruno, ex insegnante scrive biografie di attori, veline, calciatori, pornostar e da lezioni private. Luca è uno dei suoi allievi, anche se nessuno dei due sospetta nulla finché la madre di Luca non lo rivela a Bruno, facendogli promettere di mantenere il segreto e glielo affida per sei mesi. Tra i due nasce subito un bel rapporto segnato dal bisogno e della reciproca assistenza. Film molto ben scritto, divertente, originale, con grandi attori (Fabrizio Bentivoglio e Filippo Scicchitano) o colonna sonora maraglia al punto giusto. Bruni è lo sceneggiatore di Virzì, il film è stato accolto molto bene alla sezione Controcampo del Festival di Venezia.

ROMA D’ESSAI – One day di Lone Scherfig
Dopo l’apprezzato An education la regista danese gira un film tratto da un best seller di David Nicholls. Una commedia romantica su due amici Emma (Anne Hathaway) e Dexter (Jim Sturgess), che ogni 15 luglio si incontrano tra “amicizia e i loro scontri, speranze e opportunità mancate, risate e lacrime”.