Scopri cosa fare stasera con il nostro contenitore culturale e agenda degli eventi.

LETTERATURA

Librerie coop Zanichelli, piazza Galvani 1/h, ore 18:00:

Nevio Galeati presenta “Fragili omicidi per un commissario” (Clown Bianco). Cinque storie venate di malinconia come si conviene al noir classico. Ne parla con l’autore Pierluigi Visci.

Trame Libreria Bookshop, via Goito 3/c, ore 18:00:

Domenico Quirico presenterà in anteprima “Morte di un ragazzo italiano. In memoria di Giovanni Lo Porto”. Il libro ripercorre la vicenda dell’uccisione del giovane cooperante al confine tra Pakistan e Afghanistan a causa di un attacco di droni statunitensi.

MUSICA

Sghetto club, via Zago 16/b, ore 21:00:

Il venerdì sera viaggia sulle note del Jazz. Apre la serata l’Escamotage Jazz Quartet, composto da Marco Ferri al sassofono, Emiliano Pintori al piano, Alberto Capelli alla chitarra e Federico Occhiuzzi alla batteria.

Teatro Arena del Sole, via Indipendenza 44, ore 21:00:

Viaggio in musica e parole alle origini dell’Occidente. La European Spirit of Youth Orchestra accompagna la voce narrante del giornalista e scrittore Paolo Rumiz, in una rilettura del mito fondativo del nostro continente.

Cortile Café, via Nazario Sauro 24/a, ore 22:00:

Una notte dedicata al mito dei Queen e del loro frontman Freddie Mercury. I C-lebrity Queen animeranno la serata con la musica della mitica band inglese.

Bravo Caffè, via Mascarella 1, ore 22:30:

Lo spettacolo, dal titotlo “Io e lei”, vedrà alternarsi le canzoni di Pia Tuccitto alle letture dei brani del libro di Federica Lisi “Noi non ci lasceremo mai”.

Locomotiv Club, via Sebastiano Serlio 25/2, ore 21:00:

“Murato!” è lo spettacolo di Akua Naru, che fonderà insieme vari strumenti e stili musicali, in particolare batteria ghanese, soul, jazz e ritmi hip hop.

CINEMA

Cinema Lumière, via Azzo Gardino 65, ore 20:15:
Proiezione del film “La Scomparsa di mia Madre”, di Beniamino Barrese. Documentario su Benedetta Barzini, docente, scrittrice e icona anni ’60, nonché madre del regista.

Articolo precedente“Ho bisogno di dirti domani”: il tempo secondo Nicolò Carnesi
Articolo successivoAccesso ai farmaci, una battaglia di Msf lunga vent’anni