Torna, anche se solo per un mese, il Botanique, il festival rock nei giardini di via Filippo Re. Swing, Twist&Shout, gastronomia e artisti italiani ed internazionali.

Riparte venerdì sera il Botanique, il festival rock che si svolgerà nei giardini di via Filippo Re dal 19 giugno al 18 luglio nell’ambito di bè-bolognaestate 2015, il cartellone estivo del Comune di Bologna.
Giunta alla sesta edizione, la rassegna organizzata da Estragon Club propone un programma concentrato in un calendario di trenta giorni . La riduzione dei giorni è compensata dalla scelta di accorpare serate musicali di qualità e variegate, in cui i live ovviamente la faranno da padroni.

Da lunedì a venerdì transiteranno sul palco più verde della città, grandi nomi italiani e internazionali, come Cristina Donà, Eagles of Death Metal, Blonde Redhead, Sergent Garcia, The Fuzztones, the Bluebeaters.
Tutte le serate prevedono un ingresso ad offerta libera, ad eccezione dei concerti di Eagles of Death Metal, Blonde Redhead e della serata Twist&Shout.

Un’edizione con molte novità, a partire dalle serate indie rock e rock concentrate prevalentemente a inizio settimana, in cui si innervano i toni della world music, proponendo panorami diversi: dal cantautorato italiano al garage rock.
Due serate verranno dedicate al nuovo fenomeno culturale e musicale dell’anno 2015, quello dello swing, ricostruendo le atmosfere patinate degli anni ’20-’30-’40, durante la serata Swinging Town, per poi spostare le lancette della macchina del tempo agli anni ’50 e ’60, durante la serata Twist&Shout che durante l’edizione invernale ha riscosso un clamoroso successo con cinque sold out consecutivi. Gli organizzatori auspicano che queste serate possano esaurire la voglia di danze e sopperire così all’assenza di serate disco, evitate per ragioni di vicinato.

Quest’anno i cancelli di Filippo Re resteranno aperti anche alla domenica per ospitare la nuova iniziativa per tutti, dai giovani alle famiglie, di Picnique Botanique, nella quale sarà possibile godere delle succulente pietanze di street food, offerte da otto postazioni (che saranno presenti tutti i giorni dalle 19 alle 23) delle eccellenze enogastronomiche cittadine di Primo, La tua piadina sui viali, Zest, Ranzani 13, Cremeria Mascarella, Well Done e Rosticciamo.

Quindi spazio alla cultura, musicale e gastronomica che, tempo permettendo, ci accompagnerà fino alla serata di chiusura, il 18 luglio, con il cloosing party dei the Bluebeaters, garantendoci un riparo dalla calura estiva ed un tuffo nella buona musica.

Chiara Cantagalli

Articolo precedentePremio Maccio Capatonda 2011, cinema alla radio
Articolo successivoNon c’è pace per i centri sociali: ora rischia Vag61