””/

L’assessore Malagoli si augura che sia un incontro utile quello che venerdì vedrà di fronte l’esecutivo e l’Anci sul tema dell’emergenza abitativa. “Dal piano vendita le risorse per mettere a norma gli stabili” dichiara Malagoli.

Dopo la manifestazione del 19 ottobre, e il susseguirsi delle occupazioni a scopo abitativo in città e su tutto il territorio nazionale, sulla questione interviene Riccardo Malagoli, assessore alla casa del Comune di Bologna.

“L’incontro con i ministri di venerdì prossimo, deve mettere a punto una piattaforma per evitare emergenze durante l’inverno e mettere in campo -dice Malagoli- una politica che possa dare uno sbocco a questa emergenza che parte dalla crisi, ma anche dalle non-politiche fatte negli anni a livello nazionale.”

L’assessore, per risolvere un problema sempre più strutturale, propone che “tutto l’invenduto possa vedere l’intervento della Cassa Depositi e Prestiti che, invece di pensare al nuovo social-housing, potrebbe pensare a quello già esistente, cioè agli appartamenti già costruiti , che rischiano di diventare vecchi perchè vuoti.”

Riccardo Malagola crede, inoltre, che un’intervento sugli affitti calmierati potrebbe evitare che altre persone si trovino prossimamente in situazione d’emergenza.

L’assessore rivendica la destinazione delle risorse derivanti dal “Piano Vendite” alla messa a norma degli appartamenti da assegnare. “Quest’anno -conclude- sono già 400, gli appartamenti assegnati.”