Conclusa (malissimo) la stagione della Fortitudo, e con il Bologna ad una partita dalla fine del suo campionato di Serie A, tutte le speranze degli appassionati della città sono sulle spalle della Virtus, che ieri ha cominciato il suo cammino nei playoff scudetto. Andiamo a vedere com’è andato questo weekend con la nostra consueta rubrica.

Bologna Sport: rossoblù KO nel derby emiliano

Partiamo dal calcio, e da un campionato di Serie A che nel fine settimana ha sentenziato la retrocessione di Genoa e Venezia, mentre in vetta la sfida infinita tra Milan e Inter per il titolo si deciderà all’ultima giornata.
Nel frattempo il Bologna, già sicuro di un piazzamento a metà classifica, è sceso in campo al Dall’Ara, nel derby emiliano con il Sassuolo dove, però, si sono imposti gli ospiti.

Il match parte con i neroverdi subito pericolosi: al quarto minuto un tiro di Scamacca impegna Skorupski in una respinta, preludio al gol del talento romano che arriverà mezz’ora dopo su calcio d’angolo. Il Bologna non reagisce, e anzi continua a subire l’assedio per tutto il resto del primo tempo.
I ritmi sono quelli tipici di una partita di fine stagione, e infatti le emozioni nella prima metà del secondo tempo saranno poche (da segnalare solo un tiro di Barrow che non centra lo specchio). Alla mezz’ora il Sassuolo raddoppia, con una rovesciata spettacolare di Berardi che sfrutta un’indecisione di Skorupski, e tre minuti dopo arriva anche il terzo goal, secondo di giornata per Scamacca che in contropiede fulmina il portiere polacco e fa calare il sipario sul match, non prima che il Bologna riceva un rigore che viene realizzato da Orsolini nei minuti di recupero per fissare il risultato finale sull’1-3.
I ragazzi di Dionisi si dimostrano così troppo forti per un Bologna senza più obiettivi da tempo, e consolidano così il loro “titolo” di Regina dell’Emilia in questa Serie A, mentre per la banda Mihajlovic, tredicesima con 43 punti, si aspetta solo l’ultima fatica stagionale contro il Genoa, che si terrà domenica, ma non si sa ancora a che ora.

Basket: Virtus fatica ma vince

Nella giornata di ieri sono cominciati i playoff scudetto della Serie A di basket, nei quali le 8 migliori squadre della stagione regolare si sfidano in serie al meglio delle 7 partite per decretare la vincitrice del campionato. La Virtus, dopo aver vinto la stagione regolare, ha iniziato la difesa del titolo vinto nel 2021 con il primo successo contro Pesaro.

Reduce dal grandissimo successo in Eurocup e la parata per le vie della città, le V nere sono tornate alla Segafredo Arena per una partita che si è rivelata tutt’altro che facile: nonostante l’avvio positivo con un parziale di 15-9, i marchigiani si sono confermati un avversario difficile da battere, riuscendo a rimanere aggrappati al match per tutti i quaranta minuti, resistendo alla carica della squadra di Scariolo, trainata soprattutto da Belinelli e Shengelia. Equilibrio che viene spezzato solamente a cinque minuti dalla fine, quando la Virtus realizza l’affondo decisivo per portarsi a +9, ritrovandosi poi a gestire il risultato e chiudere sul’82-76. Martedì sera si replica, sempre in casa, per allungare il vantaggio nella serie.

Articolo precedenteSherwood Festival: il richiamo della foresta
Articolo successivoBlack Butcher Records