Radio Città Fujiko»Notizie

Blitz di Làbas nella sede di Unifica

Gli attivisti nella sede della holding proprietaria del villino occupato in viale Aldini.


di redazione
Categorie: Movimento, Casa
10632736_1525173961074446_3227737494812077827_n.jpg?oh=ee9d863a0f35a7fddb5010a1e6ead581&oe=54D782B9&__gda__=1427897472_1c8d51320eb74d5960567d6e5f378e8d

Il presidente di Unifica Holding, Gianluca Muratori, aveva proposto agli attivisti di Làbas di trattare la restituzione del villino di viale Aldini in cambio di due appartamenti di Ozzano, salvo poi tornare sui suoi passi. Gli esponenti del collettivo si sono recati negli uffici di Unifica per chiedere un incontro al numero uno del colosso dell'edilizia.

Il collettivo Làbas, con una ventina di attivisti, ha compiuto questa mattina un blitz nella sede di Unifica Holding, colosso bolognese dell'edilizia proprietario del villino di viale Aldini, occupato lo scorso 24 ottobre dal collettivo. La protesta nasce dalla mancata apertura del tavolo di trattativa promesso da Gianluca Muratori, presidente di Unifica, che propose al centro sociale una soluzione per la liberazione del villino occupato in cambio di due appartamenti a Ozzano.

"Poniamo alcune semplici domande, ossia se c'è ancora la volontà da parte di Muratori di sedersi a un tavolo di trattativa - spiega Alessandro di Làbas - Dopo dieci giorni in cui non abbiamo più avuto notizie siamo venuti qui per chiedere un incontro. Il vice presidente di Unifica ci ha dato la disponibilità ad un incontro che si dovrà tenere nei prossimi giorni. Se non avessimo fatto questa azione probabilmente le dichiarazioni di Muratori sarebbero rimaste solo dichiarazioni".


Ascolta l'intervista ad Alessandro

Ascolta Online


realizzato da Channelweb srl  /  progetto grafico Eddy Anselmi  /  P. IVA 00954970372

Questo sito web impiega cookie tecnici e di profilazione, proseguendo nella navigazione si acconsente al loro utilizzo close[ informazioni ]