Comincia oggi la 4° edizione di UNivercity Expo, alle 13 collegamento dallo studio mobile di Radio Città Fujiko per trasmettere la finale di #UNIBOsound contest musicale che vedrà 4 band sfidarsi sul palco di Bologna Fiere.

Il saluto di benvenuto, questa mattina alle ore 9.15, sarà affidato a Duccio Campagnoli, Presidente di BolognaFiere, al Rettore dell’Università di Bologna, Francesco Ubertini, e al Sindaco di Bologna, Virginio Merola, insieme ai rappresentanti dei Comuni dove si trovano le altre sedi di Unibo, il Sindaco di Forlì Davide Dreiaccompagnato dall’assessore alle Politiche educative e formative Lubiano Montaguti, il Sindaco di Cesena Paolo Lucchi, accompagnato dall’assessore all’UniversitàTommaso Dionigi, il Vice sindaco di Ravenna Giannantonio Mingozzi e l’assessore ai Servizi al cittadino di Rimini Irina Imola.

Un grande momento di musica e passioni sarà quello che poi, a partire dalle ore 13, animerà il Centro servizi. Dopo il breve talk show condotto dal giornalista Pierfrancesco Pacoda su vita e valori universitari e la loro influenza su creatività, passioni e carriere con l’atleta del rugby femminile Erika Morri e i musicisti Beatrice Antolini, Francesca Bono di Ofeliadorme, Federico Poggipollini, Suz e alcuni componenti de Lo Stato Sociale, si entrerà nella fase finale del contest“#UNIBOsound” – la cui promozione è stata affidata a WeMediaCrew. Lanciato da BolognaFiere con Unibo e il Comune di Bologna, in 10 giorni ha raccolto 32 videoclip inediti arrivate da studenti ed ex studenti che hanno raccontato in musica e parole la propria esperienza universitaria sotto le Due Torri. Eccezionale il risultato di numeri -500 nuovi fan su Facebook, 9.800 visite all’App del Contest, 1.600 voti ottenuti dai videoclip – e contenuti: una grande ricchezza stilistica è quanto emerge ascoltando i brani, canzoni che confermano come Bologna sia, sempre di più, una città dove gli studi universitari sono anche occasione per esprimere la propria creatività. Brani che riportano la musica a essere uno straordinario strumento di comunicazione. Oggi a disposizione di tutti, grazie alle moderne tecnologie. Dall’hip hop alla canzone d’autore, dal jazz all’elettronica, le canzoni di #UNIBOsound sono, ascoltate, una dopo l’altra, una forma di narrazione unica, capace di raccontare Bologna come non l’abbiamo mai vista. Attraverso gli occhi e le sensazioni di chi, quotidianamente, la vive. Da studente universitario e da cittadino. E se ne innamora.

A presentare i musicisti selezionati, che si esibiranno sul palco di UNIVERCITY 2016, saranno gli artisti citati e proprio loro, in una inedita e irripetibile Superband formata per l’occasione, guidata da Beatrice Antolini e Fede Poggipollini e composta anche da alcuni dei partecipanti al contest, regaleranno un tributo a Lucio Dalla – il 1° marzo ricorre il quarto anniversario della morte – esibendosi in “Com’è profondo il mare”, tra i successi del cantautore bolognese. A seguire gran finale con un classico del rock.

Talk show anche mercoledì 2 marzo, sempre alle ore 13, con alcuni atleti che hanno abbinato gli studi universitari a UNIBO a una brillante carriera sportiva. Sul palco ci saranno Ester Balassini (atleta del lancio del martello), Matteo Montano (Fortitudo Bologna e CUS Bologna) e Davide Morri (Ultimate frisbee CUS Bologna e Nazionale Italiana). Il tema delle conversazioni con questi personaggi della musica e dello sport che hanno legato la propria storia a Bologna e alla sua Università, nasce da quello scelto per l’edizione 2016 di UNIVERCITY, l’accoglienza. Ovvero il racconto di come Bologna, la sua Università e le città sue sedi sappiano ricevere e coltivare i talenti – dalla musica, alle arti, allo sport – facendoli crescere ed esprimere la loro creatività e passione attraverso lo studio e le tante esperienze offerte. Subito dopo verrà presentato il musicista di #UNIBO Sound selezionato dalla giuria dei testimonial per la sua originalità e i cinque che si esibiranno, ognuno con il loro brano, dal vivo, per poter così scegliere la migliore esecuzione live.

Il programma della manifestazione prevede che, nei padiglioni 25 e 26 della Fiera, le 11 Scuole dell’Università di Bologna presenteranno agli studenti l’offerta dei corsi per l’anno accademico 2016/17 e tutte le opportunità a loro riservate, dalle borse di studio ai servizi per il tempo libero, dalle biblioteche e sale studio allo sport, dalle opportunità di studio all’estero (il programma Erasmus+) al Collegio superiore. Il padiglione 31 ospiterà, nella sola giornata del 1° marzo, il Career day con 95 aziende presenti: i laureati potranno lasciare il proprio CV e assistere alle presentazioni aziendali e ai seminari sul mondo del lavoro.

UNIVERCITY è una vetrina che presenta l’Università di Bologna e le città sedi del suo Multicampus – Bologna, Cesena, Forlì, Ravenna e Rimini – le loro istituzioni, i luoghi di cultura, di sport e di spettacolo e i tanti servizi a disposizione degli studenti che vi abitano e che verranno a viverci e a frequentare l’Ateneo. Lo fa assieme ai Comuni e a Ergo, l’azienda Regionale per il Diritto agli Studi Superiori dell’Emilia-Romagna. Gli espositori presenti (più di 40), oltre ai Comuni coinvolti e al Dipartimento della Gioventù e del Servizio Civile Nazionale della Presidenza del Consiglio dei Ministri, rappresentano fra gli altri Teatri, Residenze universitarie, Associazioni di volontariato, Scuole specialistiche di tutto il territorio dove ha sede l’Alma Mater.

Articolo precedentePremio Maccio Capatonda 2011, cinema alla radio
Articolo successivoNon c’è pace per i centri sociali: ora rischia Vag61