Il 13 ottobre del 1978 il viaggio sul treno musicale di John Cage. 40 anni dopo un’iniziativa analoga, da Bologna a Porretta, per ripercorrere quell’impresa. È l’iniziativa di solidarietà che finirà a Porretta Slow all’insegna della biodiversità musicale ed enogastronomica. L’intervista ad Oderso Rubini e Andrea Mussi.

13 ottobre 2018. Nel quarantesimo anniversario del viaggio di John Cage sul treno della linea Bologna-Firenze, uno storico treno a vapore percorrerà in quasi tre ore la tratta Bologna-Porretta Terme, facendo tappa a Porretta Slow alla scoperta della biodiversità musicale ed enogastronomica.
Cinque vagoni per cinque luoghi diversi, saranno allestiti con installazioni audio/video, musica elettronica, popolare, classica e rock.

A parlare dell’originale iniziativa sono stati, dai nostri microfoni, i direttori artistici Andrea Mussi e Oderso Rubini. Quest’ultimo durante il viaggio sarà accompagnato dai protagonisti dell’evento originario, quello del 1978. Come Ciceroni, racconteranno quel viaggio ai giovani che saliranno a bordo.
Una volta giunti a destinazione, i passeggeri potranno visitare una sala expo, allestita con la collaborazione di Midiware, con i produttori italiani d’eccellenza di sintetizzatori modulari GRP Synthesizer, il liutaio Emiliano Barbieri e Scolopendra, in cui ammirare e provare strumenti elettronici vintage e moderni guidati dal professore dei circuiti Enrico Cosimi.

Sul treno durante il viaggio, invece, ci saranno le esibizioni di Verotika, Alessandro Bonino, Alessandro Buggio, Gli Avvoltoi, Electronic Girls, L’Impero della luce, Usmaradio, Michele Selva, Luca Fattori, Tiziano Popoli, Democratic Psychedelia, Valeria Sturba, Osteria del Mandolino, Andrea Pizzuti, Jimmy Bellafronte, Paolo Bragaglia, Roberto Paci Dalò, Corinto Marianelli, Andrea Biagioli.

Come se l’iniziativa non fosse già accattivante così, il valore aggiunto è rappresentato dalla solidarietà: il ricavato sarà devoluto in beneficenza all’Associazione Bimbo Tu Onlus.
Il biglietto ha il costo di 15 euro, ma sarà prevista l’applicazione della “tariffa ragazzo” (50% tariffa adulto) per viaggiatori da 4-12 anni non compiuti accompagnati da almeno un adulto pagante.
I biglietti sono disponibili prossimamente on-line sul sito www.bolognawelcome.com

ASCOLTA L’INTERVISTA AD ODERSO RUBINI E ANDREA MUSSI: