Dopo vari anni in cui si era registrata una costante diminuzione del pubblico televisivo, la pandemia da Covid-19 ci ha riportati indietro nel tempo. A causa del fatto che numerosi cinema sono ancora chiusi, e prima dell’obbligo a restare chiusi in casa, sono moltissimi coloro che si sono riavvicinati alla televisione. Si tratta però per certi versi di un pubblico diverso rispetto a quello del passato, più esigente e pronto anche a sfruttare al meglio le nuove tecnologie.

Cosa fanno stasera in TV
Questa la questione fondamentale: se molti si erano allontanati dai palinsesti televisivi era proprio a causa della povertà di tali palinsesti. Con il ritorno di un folto pubblico però anche le TV generalista si sono dovete dare una “raddrizzata”; proprio durante il lockdown abbiamo quindi assistito ad un regolare arricchimento dei palinsesti, con aggiunta di occasioni per godersi anche a casa il grande cinema, o di programmi televisivi di interesse generale. Basta però verificare qui il palinsesto della giornata, per capire che ogni giorno in TV ce n’è per tutti i gusti, dai documentari ai film di Hollywood, dai programmi di approfondimento al più classico intrattenimento. Se poi non si trova proprio nulla da guardare, ci sono comunque le nuove proposte.

La TV sì, ma in streaming
Questa è la novità degli ultimi 5-10 anni (a seconda dei casi), la possibilità di guardare contenuti multimediali in streaming, tramite internet. Chi possiede una TV smart lo può fare direttamente, oppure sono disponibili appositi accessori, che permettono di connettere il televisore di casa alla rete. I principali canali televisivi italiani offrono contenuti in streaming, da guardare a volontà; oppure si può approfittare dei servizi a pagamento, con cataloghi enormi che si arricchiscono periodicamente. Si tratta di un modo del tutto nuovo di guardare la TV; invece di attendere passivamente che sia trasmesso un programma che piace, si sceglie direttamente ciò che si desidera vedere e lo si trasmette sul televisore del soggiorno. Anche alcuni canali televisivi più tradizionali offrono questo tipo di opportunità, come fa ad esempio Sky, proponendo molti contenuti scaricabili dalla rete.

Cosa guardano gli italiani in TV
In una visione generale della questione gli italiani possono essere considerati dei tradizionalisti. Se parliamo infatti dei grandi numeri, della maggioranza dei telespettatori, ecco in Italia si continua a guardare la TV come un tempo. I programmi che vanno per la maggiore sono le fiction, soprattutto quelle italiane e più classiche, come ad esempio Montalbano. Oltre ovviamente ai programmi di puro intrattenimento, che vanno dai quiz a premi fino ai programmi musicali o ai talk show. E infatti di questi contenuti ne troviamo vari sui diversi canali televisivi italiani. Le serie TV, italiane ma anche europee o nord americane, sono particolarmente seguite. Lo stesso dicasi per i film, che riscuotono un successo di pubblico soprattutto quando sono grandi titoli: insomma i film che hanno fatto più incassi al cinema hanno successo anche in televisione. All’interno di questo pubblico che potremmo definire tradizionalista, si sta ampliando sempre più la nicchia di chi guarda contenuti in streaming; stiamo però parlando di piccole percentuali.

Articolo precedenteIn Siria c’è la peggior crisi umanitaria di sempre
Articolo successivoSan Lazzaro di Savena: il comune che merita