Zerocalcare, fumettista romano, ed ERREPUSH, disegnatore e artista grafico, che da anni riempiono la città di Roma con i loro disegni sulle locandine dei cortei e dei concerti hanno da poco firmato una storia a fumetti appassionata, colma di amore e rabbia. Una storia che rappresenta un viaggio a ritroso nel tempo nelle vicissitudini della vita di Renato Biagetti.
Nel 2006 a Focene, estrema periferia di Roma, Renato viene ucciso da due giovani neofascisti. Solo perché considerato diverso: “una zecca” estranea a quel quartiere. Così nasce un fumetto frutto dell’amore e della rabbia di chi non dimentica la morte di Renato Biagetti, figlio, fratello e compagno ucciso sulla spiaggia di Focene da due giovani neofascisti. Per non rassegnarsi, non dimenticare e continuare a coltivare la memoria per una lotta contro ogni fascismo.
Dopo il tour della prima edizione, iniziato nel 2016 nel decennale della morte di Renato, Elementi Kairos torna sulla strada per incontrare ancora una volta tutte le comunità resistenti disseminate nel paese: nelle scuole, nelle piazze, nei paesi, nelle biblioteche e nei circoli. Prossima Fermata è infatti pubblicato da Elementi Kairos, una rete editoriale autonoma e dislocata in varie parti del mondo che dal 2015 attraverso i suoi libri cerca di porre le fondamenta di ponti che possano unire mondi a volte distanti tra loro.
Questo fumetto oltre a raccontarci di Renato parla di tutti noi, e di come sia necessario posizionarsi di fronte alla barbarie di quel fascismo che si fa “normalità” e “codificazione”, di fronte all’insostenibile perdita di umanità che caratterizza il dibattito pubblico degli ultimi anni, e che fa marcire un paese intero e la sua cultura.
Rachele Copparoni

ASCOLTA L’INTERVISTA A GIOVANNI DI ELEMENTI KAIROS: