””/

Mancano quattro giorni alla scadenza del termine dato dal Comune agli attivisti di Xm24 per lasciare lo stabile di via Fioravanti. Il Pd appare diviso sulla linea da seguire, ma dal centro sociale non vogliono partecipare alla bagarre. Il 30 una festa con WuMing, Alessio Lega, Mara Redeghieri, Angela Baraldi e Inoki. E a mezzanotte il brindisi per “la nuova occupazione”.

Sgombero sì, sgombero no, sgombero se e sgombero quando. In casa Pd sembrano esserci profonde divergenze sulla questione Xm24. E a quattro giorni dalla scadenza dell’ultimatum dato dal Comune agli attivisti per lasciare i locali di via Fioravanti, non è affatto chiaro cosa succederà e quale è la volontà dell’Amministrazione.
Secondo le ricostruzioni della stampa, la segreteria Pd capeggiata da Francesco Critelli sarebbe per la linea dell’intransigenza: niente dialogo con gli attivisti e sgombero, se non subito, comunque non troppo avanti.
Per contro, sempre secondo la stampa, la giunta Merola e alcuni consiglieri comunali, come Francesco Errani, sarebbero invece orientati a perseguire una strada più morbida.

“Quello che emerge è che c’è una furiosa lotta intestina nel Pd – osserva ai nostri microfoni Andrea di Xm24 – A noi questo interessa poco”.
L’attivista racconta a che punto è la situazione, in modo da smentire ricostruzioni fantasiose su quello che sta realmente avvenendo.
Dopo la partecipazione degli assessori Bruna Gambarelli e Matteo Lepore ad un’assemblea pubblica presso il centro sociale, non è mai stato aperto un tavolo specifico per discutere politicamente del destino del centro stesso.
“Siamo intervenuti numerosi al tavolo partecipato in Quartiere a cui siamo stati invitati – racconta Andrea – ma siamo rimasti in silenzio perché riteniamo che non sia possibile partecipare con la minaccia di sgombero sul collo“.

Stesso discorso vale per il prossimo appuntamento del laboratorio di Quartiere, che si terrà il prossimo 5 luglio. Gli attivisti di Xm24 parteciperanno senza intervenire, perché l’oggetto è l’intero quartiere della Bolognina e non è quella la sede dove discutere del destino del centro sociale.

Nel frattempo, le attività del centro sociale vanno avanti. In settimana ci saranno la presentazione dell’ultimo libro di Wolf Bukowski, “La santa crociata del porco” e l’edizione 2017 del “Cotechino d’oro” che si svolgerà ad Xm24 in segno di solidarietà. Ma soprattutto il 30 giugno, dead line per lo sfratto, si terrà “Bologna loves Xm24”, una kermesse con concerti e spettacoli in cui interverranno WuMing, Alessio Lega, Mara Redeghieri, Angela Baraldi, Inoki e altri.
Allo scoccare della mezzanotte, inoltre, gli attivisti faranno un brindisi per celebrare l’inizio ufficiale dell’occupazione.

ASCOLTA L’INTERVISTA AD ANDREA DI XM24: