In tempi di emergenza sanitaria sono molte le attività che hanno subito un duro stop: per proteggere la salute di staff e personale medico e dei pazienti, anche i CUP sono bloccati e le visite mediche sono garantite solo in casi di urgenza. Un plauso particolare va quindi al nostro Sistema Sanitario Nazionale che, nonostante l’emergenza e i rischi che comporta, va avanti nel proprio lavoro di cura e di tutela della popolazione.

Il videoconsulto medico

Ci sono alcune branche della medicina di cui al momento non è possibile prenotare un incontro con il medico, dal momento che non hanno il carattere di urgenza. Andrologia, allergologia o dietologia, ad esempio, sono solo alcune delle alcune delle specialità le cui visite in questo periodo di emergenza, non vengono effettuate in alcun modo. Ci sono quindi delle strutture poliambulatoriali che si sono strutturate per poter erogare visite in videoconsulto medico, tramite Skype o altre piattaforme per la videotelefonata. Qui a Bologna, per esempio, questo servizio è offerto dal Centro di Terapia Ionoforetica.

Sono 9 le specialità mediche che sono già da ora a disposizione e per le quali è possibile prenotare un videoconsulto medico con lo specialista. La struttura organizzativa del Centro infatti si è attivata in tempi record, in accordo con il personale medico sanitario, per provvedere a erogare le prestazioni mediche tramite videoconsulto. Dal sito è infatti possibile prenotare scegliendo ora e giorno della videochiamata, come se la visita dovesse essere effettuata in ambulatorio