Ubicata nel cuore del Mediterraneo, la Sardegna è caratterizzata dall’ampia varietà di paesaggi, di ecosistemi perfettamente conservati, e da veri e propri angoli di paradiso. Visitare questa splendida isola significa immergersi in un territorio speciale, intriso di bellezza nel quale la natura si esplica in tutto il suo splendore, spiagge dorate su cui si infrange l’acqua cristallina si sposano con le pianure selvagge e boschi rigogliosi. 

Come raggiungere la Sardegna in moto 

È sicuramente vero che i mezzi di trasporto privilegiati per poter raggiungere l’isola sono l’aereo e il traghetto. Tuttavia, se si ha intenzione di organizzare una bella vacanza in moto, è possibile raggiungere la Sardegna solo in traghetto. Se non hai dimestichezza con l’imbarco dei veicoli, leggi come imbarcare la moto sul traghetto e goditi la vacanza su due ruote.  

Per tutti coloro che hanno intenzione di visitare la Sardegna a bordo della propria moto, sono sicuramente svariati i paesaggi che possono essere visitati, è possibile ad esempio ammirare tutta la costa meridionale, oppure quella orientale, oppure ancora quella occidentale, tutte e tre spettacolari. Per chi adora il verde, è possibile anche optare per l’entroterra, zone sicuramente meno conosciute rispetto alle aree costiere ma non per questo meno affascinanti. 

Possibili mete 

Una possibile vacanza in Sardegna in moto deve senz’altro iniziare da Olbia, una delle località maggiormente conosciute e visitate dell’isola nonché meta preferita da migliaia di turisti che provengono da ogni dove ogni anno. Una volta sbarcati sull’isola con la propria moto è consigliabile visitare tutto il tratto orientale percorrendo la strada stradale 125, la più antica e la più suggestiva della zona. Oltre alle meraviglie offerte dal panorama, i biker potranno apprezzare anche le curve che caratterizzano la zona e divertirsi lungo il tragitto. Dopo aver percorso circa una ventina di km è possibile visitare Budoni, splendida località caratterizzata dalla presenza di spiagge tranquille dove potersi rilassare. Un’altra meta obbligatoria, distante circa 60 km, è Dorgali, località situata nell’entroterra, circondata dalla selvaggina incontaminata. Per chi ama la storia, non può non visitare i siti archeologici del luogo ovvero il Villagio di Tiscali o Serra Orrios.

Cagliari 

Un altro punto di partenza per una splendida vacanza in moto in Sardegna è sicuramente Cagliari. In genere il tragitto preferito dai motociclisti è Cagliari Alghero, un viaggio lungo circa 230 km che consente a tutti i motociclisti di vedere luoghi spettacolari, difficilmente raggiungibili con altri mezzi di trasporto. La strada da imboccare è la strada statale 195 (ss195) che collega il capoluogo della regione con la provincia sud della Sardegna. Dopo circa 50 km di marcia è possibile fare tappa presso Santa Margherita di Pula, famosa per il suo lunghissimo litorale che ogni anno accoglie tantissimi turisti. Dopo pochi km è possibile visitare Teulada, piccolissima località, capace di conquistare tutti i visitatori con tantissime bellezze naturali. Ovviamente le mete sono tantissime e sarebbe impossibile elencarle tutte, quindi il consiglio più importante è programmare tutto prima di partire e organizzare al meglio il proprio itinerario di marcia in modo da poter visitare quante più località possibili. 

Articolo precedentePiqued Jacks “Con Synchronizer conquisteremo anche l’Italia”
Articolo successivoUna call per le imprese che cercano talenti internazionali