Musicista e cantautrice, Valentina Polinori ha fatto dell’arte la sua vita, e il suo lavoro. Per anticipare il suo secondo album intitolato “Trasparenti“, ha pubblicato tre singoli: Bosco, Lo spazio e Lontani.

Valentina Polinori: cantautrice ma non solo

Nata a Roma, Valentina Polinori inizia il suo percorso artistico frequentando il conservatorio di Santa Cecilia. Qui si diploma in pianoforte e apprende una conoscenza della chitarra tale da vantare un ottimo apprendimento d’autodidatta.

Ma la musica non è la sua unica passione, il suo talento artistico si manifesta anche nello studio dell’arte: si laurea in Storia dell’Arte Contemporanea diventando poi docente per le scuole superiori. Dopo aver concluso il suo percorso accademico inizia la sua ricerca artistica, viaggia per Parigi e Utrecht, nei Paesi Bassi, e intanto scrive canzoni.

Nel 2017 esce il suo primo disco, “Mobili”, da lei interamente scritto e arrangiato. Le tracce del disco spaziano tra cantautorato intriso di rock e evidenti riferimenti alla musica elettronica. Sicuramente questo album è molto personale, le dieci tracce che compongono Mobili, sono piccole storie di vita quotidiana che parlano sia delle sue origini che di racconti banali un pò comuni a tutti noi.

Durante il suo tour la cantante è salita sul palco con Lo Stato Sociale aprendo concerti come quello al Radical Sheep Music Festival 2017.

Trasparenti: il nuovo album

Il 21 febbraio 2020 uscirà il suo secondo album pubblicato da Artist First, dal titolo “Trasparenti”. Ad anticipare il nuovo lavoro della cantante romana ci sono tre singoli: Bosco, Lo spazio e Lontani.

Ci si perde continuamente, dietro a qualcuno, dentro qualcosa. Bosco è una trappola sussurrata piano, con dolcezza e decisione questa è la descrizione del brano data dalla stessa cantante.

Anche Lo spazio e Lontani riprendono l’intimità del singolo precedente, ricreando così un’atmosfera personale ma comprensibile a tutti: una sensibilità condivisibile.

Come suggerisce il titolo dell’album, le tracce sono collegate tra loro proprio dall’idea della trasparenza. Trasparenza nel senso di limpidezza: la difficile onestà nel raccontarsi con una canzone.
Ma anche la questione della trasparenza relativamente ai rapporti umani. I brani, infatti, si snodano attorno a riflessioni relative al relazionarsi agli altri, soprattutto nell’amore, e alla difficoltà di lasciarsi guardare dentro.

La tracklist di Trasparenti:

01) 16 vasche
02) Bosco
03) Lontani
04) Camilla
05) Andiamo Fuori
06) Niente
07) Lo Spazio
08) Io credo che
09) Fa lo stesso
10) Sembra un fiore

ASCOLTA L’INTERVISTA A VALENTINA POLINORI: