Mentre il governo Draghi ha scelto la strada coercitiva del Green Pass sul lavoro, la Regione Emilia-Romagna sembra aver scelto una strada diversa per tentare di convincere anche gli ultimi reticenti alla vaccinazione. E lo fa nonostante la campagna vaccinale sia ormai ad un punto avanzatissimo, con ben l’88,3% delle persone che ha ricevuto almeno la prima dose e l’84,6% che ha completato il ciclo vaccinale.
Non esitare, vaccinati. Domande e risposte sui vaccini anti-Covid” è il titolo della serie di sei video che, grazie alla collaborazione con l’Azienda sanitaria della Romagna – sede di Ravenna, rispondono a domande e preoccupazioni sul tema dei vaccini.

I video della Regione Emilia-Romagna per chiarire dubbi sui vaccini

Tra le ragioni che inducono ancora alcune persone a non sottoporsi alla vaccinazione ci sono la paura e le preoccupazioni per un siero sviluppato molto in fretta per uscire dalla pandemia globale. Il modo stesso in cui la stampa ha trattato alcuni episodi gravi di reazioni avverse, come i decessi in seguito alla somministrazione di AstraZeneca, hanno creato allarme ed aumentato timori anche inconsci, mentre molto spesso le rassicurazioni da parte delle autorità sono sembrate di principio, molto frettolose e dogmatiche e senza lo sforzo paziente della trasparenza.
Ad inquinare ancor di più il clima ci hanno pensato le fake news e le fantasie di complotto, che sono circolate in segmenti della popolazione poco avvezzi alla verifica delle fonti.

Ciononostante, la dimensione psicologica delle persone che rifiutano i vaccini non è stata presa seriamente in considerazione e il clima mediatico e politico nei loro confronti è stato ed è quello della criminalizzazione, della riprovazione morale.
L’approccio che tenta ora la Regione Emilia-Romagna è di tipo diverso. Grazie alle competenze delle dottoresse Giulia Silvestrini e Viviana Santoro, medici del Dipartimento di Sanità Pubblica – Unità operativa Igiene e Sanità Pubblica di Ravenna – Ausl Romagna, si prova a rispondere a dubbi, perplessità e paure delle persone, spiegando che i vaccini sono sicuri, senza trascurare o omettere nulla.

GUARDA IL VIDEO:

È per questo che nella serie di video, oltre a pillole introduttive come “Il nuovo coronavirus”, “Il vaccino” e “Le caratteristiche del vaccino”, ci sono video che affrontano nel dettaglio e in modo chiaro e sintetico alcuni argomenti centrali, come “Le possibili reazioni avverse ai vaccini”, “Informarsi per vaccinarsi consapevolmente” e “Tra dubbi leciti e fake news”.
Oltre all’approfondimento sui vaccini, inoltre, i video rispondono anche ad uno dei temi che circola ampiamente tra gli ambienti di chi non vuole vaccinarsi, cioè l’esistenza o meno di terapie specifiche contro il Covid.

GUARDA IL VIDEO:

Articolo precedenteAlessandro Baris a Radio Città Fujiko
Articolo successivoVaccini, il capitalismo sanitario ci costa (solo nel 2021) 41 miliardi di dollari