Per raccontare questo dramma esistenziale, Alain Resnais, ancora una volta, scava nel tempo e penetra con lo sguardo, nei tormenti e negli enigmi della vita. Le immagini, di una eleganza raffinata, affondano nei sentimenti, nei comportamenti e nel passato e si addentrano nei percorsi dell’inconscio, tra inquietudine e stupore. Il film è sottolineato dalla struggente musica di Miklòs Ròsza.”

Così recitano le scarne note del libretto del disco comprendente le musiche (oggetto della puntata di giovedì 20) per il film francese drammatico del 1976 “Providence”, di Alain Resnais, su soggetto e sceneggiatura di David Mercer, con Dirk Bogard, Ellen Burstyn, Sir John Gielgud, David Warner, Peter Arne, Samson Fainsilber e Denis Lawson.

“Clive, uno scrittore ormai vecchio e malato, e per giunta alcolizzato, ha compiuto molti errori nella sua vita. In una notte dominata dai rimorsi, tenta di ricostruire ogni istante della sua vita e finisce per attribuire tutte le sue colpe ai suoi figli. Nel giorno del suo 78° compleanno, però, è felice di constatare che i suoi figli sono assennati e giusti, e che soltanto lui è l’uomo debole da condannare.”

Trama molto esistenzialista, come si vede, nel primo film in lingua inglese di Resnais, per il quale Miklòs Ròsza (1907-1995) compose una musica (premiata, come il film, con un César nel ’78, come migliore colonna sonora) di struggente bellezza, pur in un ambito ben lontano dai fasti hollywoodiani del periodo d’oro e di cui era stato una delle colonne portanti, mantenendosi comunque ben fedele ai propri canoni stilistici e risultando perciò ben riconoscibile anche in questa tarda colonna sonora. Lo stesso Resnais lo ammirava, in particolar modo, per le musiche del film “Madame Bovary” (’49), così come, in seguito, il medesimo Ròsza, nella sua lunga esperienza, lo considerava fra i pochi registi che avessero realmente ben compreso la funzione della musica da film. Il risultato finale di questa collaborazione, indubbiamente, si sente, eccome!

“Un tocco di classico” va in onda ogni giovedì alle 24 in streaming ed in fm 103.1 mhz.

—- Gabriele Evangelista —-