””/

In tanti al Tpo con la mostra del Pioniere sulla Resistenza, la paella di chef Diaz ed un grande cin cin collettivo ai partigiani, alla faccia dei vecchi e nuovi detrattori dell’ANPI..  

Nel pomeriggio l’incontro sul “Pioniere”, a confronto i fumetti di ieri e quelli di oggi. Le sera poi il Tpo si riempie con il popolo della radio che si raccoglie in festa ed alza il calice per quei ragazzi che 70 anni fa furono tanto folli da prendere le armi contro la formidabile armada nazista per conquistarsi la libertà.

Una bella serata tra la paella carne/pesce/verdura e i poster della mostra del Pioniere “Tre anni di Storia d’Italia, 43-45”.

Il 25 aprile: la nostra emittente ha collaborato con diverse realtà democratiche ((Istituto Storico “Parri”, Teatro del Pratello, Università Primo Levi, Accademia di Belle Arti, Conservatorio “Martini”) per dare vita a “Bombs Away”, due rappresentazioni sceniche alla Basilica di San Francesco (ore 20,30 e 21,30, ingresso Piazza Malpighi 9): “Bombardare le città“. Dalle teorie del generale italiano Giulio Douhet applicate nella Seconda Guerra Mondiale alla Siria di oggi: il bombardamento di civili è una precisa strategia militare. Il 25 aprile nella Basilica di San Francesco va in scena “Bombs Away!”, lo spettacolo teatrale del progetto “Voci” di Istituto Parri e Teatro del Pratello, dedicato proprio ai bombardamenti aerei…. “Dopo molto tempo a Bologna ritorna uno spettacolo teatrale in una chiesa”, commenta ai nostri microfoni il regista Paolo Billi.
Il filo rosso della pièce originale è rappresentato da alcune pagine del libro del generale italiano Giulio Douhet, che nel 1921 teorizzò e descrisse il bombardamento aereo come precisa strategia militare. Gli obiettivi bellici erano sì rappresentati da centri militari e infrastrutture strategiche, ma anche il bombardamento di civili rientrò in una specifica strategia di guerra.
Lo spettacolo, dunque, parte da testi storici, ma giunge fino ai giorni nostri, con i bombardamenti di ospedali in Siria, Yemen, Iraq e Afghanistan. (dal sito radiocittafujiko.it,  )