Ci sono le storiche Grinta Asd, Hic Sunt Leones, Brigata della Pace, Leib il corpo che resiste e Real Lungoreno, ma anche nuove formazioni, come Cirefly, squadra di adolescenti del rione Cirenaica, la Mala Squadra, squadra del collettivo transfemminista universitario La Mala Educación, Charly Football Club, rappresentativa di Checkpoint Charlie, laboratorio artistico attivo da diversi anni in Bolognina, e tante altre squadre.
È la nuova edizione del Torneo Dimondi, la numero cinque, che comincerà sabato prossimo, 9 novembre, al centro sportivo Pizzoli di Bologna.

Torneo Dimondi: antirazzista, antisessista, antifascista e… antiagonista!

Il Torneo Dimondi non è un torneo come gli altri. Non è infatti l’agonismo e la ricerca spasmodica della vittoria a motivare le squadre, quanto il piacere dello scambio e della condivisione. Obiettivi che, per essere raggiunti, prevedono una rivoluzione delle regole sportive. Come squadre miste sotto il profilo del genere, ma anche dell’età e, ovviamente, della provenienza. Ma anche con agevolazioni per chi è meno bravo, come un numero variabile di persone in campo a seconda della bravura nello sport.
Il torneo si rifà, quindi, ai principi dello sport popolare ed è guidato da valori come l’antirazzismo, l’antisessismo e l’antifascismo.

Il tema della prima giornata, “Lo sport come valorizzazione e inclusione delle differenze di genere”, verrà affrontato durante la giornata con l’aiuto de “La Banchetta”, un progetto che propone giochi e attività per costruire insieme discorsi sul genere, sul sesso, sull’identità, sull’orientamento. Sarà esposta, inoltre, la mostra “Contro le regole: gay e lesbiche nello sport”, promossa dalla Uisp, che racconta le esperienze rivoluzionarie di sportiv* che hanno combattuto esclusione e pregiudizi legati all’identità di genere.

In contemporanea al Dimondi, prenderà avvio anche la seconda edizione del torneo P.I.P.P.A (Playground Itinerante Per la Pallacanestro Autogestita), che ha come scopo quello di creare momenti di gioco, divertimento e sana competizione, e di fare dello sport uno spazio di condivisione, riflessione e crescita, in maniera itinerante attraverso campetti, spazi sociali e palestre popolari della città.

Torneo Dimondi: l’importante è socializzare

Le squadre del torneo non si confrontano solo sul campo. Il Dimondi, infatti, ha mutuato il “terzo tempo” dal rugby: un momento conviviale alla fine delle partite in cui le squadre socializzano.
Sabato prossimo il terzo tempo inizierà alle 19 a Offside Pescarola (via Francesco Zanardi 230/2) e vedrà la partecipazione della squadra Bone Crushing Hyenas – Roller Derby Bologna che presenterà il documentario “No Balls Required – A roller derby short doc” e l’ASD Quadrato Meticcio di Padova.
Alle 20.30 ci sarà una cena popolare e ad allietare le persone presenti ci saranno i live e dj set di So Beast e Green Everywhere.

ASCOLTA L’INTERVISTA A LAURA DI HIC SUNT LEONES: