A Bologna e in tutta Italia torna lo sciopero per il clima di Fridays For Future. Il movimento lanciato da Greta Thunberg su scala mondiale torna a palesarsi nel nostro Paese per rimettere al centro la questione climatica, purtroppo attualissima e un po’ accantonata dall’attenzione mediatica e politica, concentrate invece sulla pandemia di Covid 19.
Eppure il movimento ambientalista vede una correlazione tra i due temi, dal momento che “la pandemia ci ha mostrato i danni dell’attuale sistema economico e l’impreparazione della società di fronte a emergenze sanitarie e sociali”. Danni che riguardano anche l’ambiente.

Sciopero per il clima: il “ritorno al futuro” di Fridays For Future

Ritorno al futuro” è il titolo dello sciopero odierno, ma più in generale di una campagna che raccoglie rivendicazioni e proposte per realizzare il cambiamento di cui c’è bisogno. Ad oggi, sottolinea la branca bolognese di Fridays For Future, le richieste e le proposte rimangono inascoltate. E soprattutto nulla è sotto controllo, dal momento che le emissioni climalteranti continuano a crescere, allontanandoci dall’obiettivo di restare sotto un aumento delle temperature globali pari a 1,5 gradi.
“Le misure per la ripartenza sono l’occasione irripetibile per avviare la riconversione ecologica – sottolineano gli ecologisti – La crisi climatica deve essere trattata come una crisi: finché la salute e la sopravvivenza di tutt* continuerà a essere sacrificata nel nome del profitto, noi non ci fermeremo!

GUARDA LA GALLERY:
Climate Strike di Fridays for Future

A Bologna il punto di ritrovo per una manifestazione statica è in piazza Maggiore. Lì gli attivisti hanno predisposto tutto affinché potessero essere rispettate le norme anti-Covid, come ad esempio la realizzazione di “X” per terra distanziate di un metro.
Ai manifestanti è stato chiesto di portare in piazza coperchi, cucchiai, fischietti e qualunque cosa produca rumore, in modo da far sentire forte a tutti, istituzioni incluse, la presenza della manifestazione.

ASCOLTA ALCUNE VOCI RACCOLTE IN PIAZZA A BOLOGNA: