All’interno del progetto “Corpo delle donne. Corpo sociale. Una lunga storia di interazioni. Terza edizione” prendono il via dal 22 febbraio 2021 due laboratori proposti dal Collettivo Amalia insieme alla Casa della Salute Navile: il primo sarà prettamente teatrale, mentre il secondo di scrittura creativa.

Al via il progetto teatrale “Voglio stare bene” del Collettivo Amalia e della Casa della Salute Navile

Si intitola Voglio stare bene il progetto teatrale ideato da Angela Malfitano con lo staff del Collettivo Amalia e Tra un atto e l’altro, che sarà caratterizzato da un laboratorio di teatro e narrazione e uno di scrittura creativa.

La responsabile del progetto Angela Malfitano spiega che questo laboratorio si colloca all’interno del Corpo delle donne. Corpo sociale. Una lunga storia di interazioni, un progetto più ampio che raccoglie eventi, incontri, testimonianze e ricerche d’archivio sul corpo delle donne e non solo, aprendosi ultimamente anche al corpo sociale di ogni genere.

All’interno di questi laboratori, i partecipanti daranno voce alla propria memoria emotiva, servendosi dello strumento del divertimento teatrale per esprimersi e raccontarsi in profondità, tentando nuove forme narrative e poetiche. Si continueranno a condividere testimonianze, narrazioni e vissuti emotivi delle persone riscoprendo la socialità perduta a causa del periodo di pandemia. Quando la situazione epidemiologica lo permetterà, la speranza è di potersi incontrare in presenza all’interno della Casa della Salute Navile nel quartiere Navile.

Lunedì 22 febbraio si terrà un primo incontro informativo e di presentazione di entrambi i laboratori, con le responsabili del progetto Angela Malfitano e Donatella Allegro, tramite la piattaforma Zoom: verrà inviato un link per accedere. In seguito i due laboratori proseguiranno il loro percorso in maniera autonoma, seppur condividendo e confrontando i materiali prodotti da ciascuno, come in un processo di osmosi. Il laboratorio teatrale si terrà ogni lunedì, mentre quello di scrittura creativa ogni mercoledì, entrambi sempre dalle 17.30 alle 19.30.
La partecipazione è completamente gratuita e rivolta a tutti. Per ulteriori informazioni, è sufficiente scrivere all’indirizzo email collettivoamalia@gmail.com.

Marta Baldi

ASCOLTA L’INTERVISTA AD ANGELA MALFITANO:

Articolo precedenteReddito di cittadinanza, dall’Emilia-Romagna la richiesta di confermarlo
Articolo successivoCos’ha detto Mario Draghi al Senato per avere la fiducia