Il teatro Duse è salvo, il programma c’è… ora la parola agli spettatori.

Comincia il 5 e termina l’8 ottobre il periodo di rinnovo per gli abbonati storici del teatro Duse quindi dal 10 ottobre spazio ai nuovi abbonamenti.

Riapre le porte il teatro Duse per la stagione 2011/2012 con un cartellone di 22 spettacoli che vanno dalla prosa, alla danza, all’operetta fino agli spettacoli di impegno civile.

Si inaugura con “Piano Twelve” prodotto dal Coro del Friuli Venezia Giulia. 12 pianoforti a coda sul palco eseguiranno le composizioni originali di Valter Silviotti. Poi sarà la volta del ritorno a Bologna dei poliedrici artisti di “Stomp”.

Nel mese di novembre la versione teatrale di “Gomorra” ma anche il tango di Miguel Angel Zotto. Avrà l’onore Carlo Giuffrè di concludere questa programmazione eterogenea e variegata che vuole attirare, incontrare e appagare palati culturali diversi.

il programma completo su www.teatrodusebologna.it

Articolo precedenteLa domenica di Radio Città Fujiko
Articolo successivoRevisionismo e negazionismo, quale Giornata della Memoria?