Teatri Bologna: “i classici”

Teatro Comunale di Bologna: Il fuoco che nel 1745 distrusse l’allora Teatro Malvezzi di Bologna dà inizio alla storia del teatro d’opera bolognese. Dopo l’incendio, la città commissionò ad Antonio Galli Bibiena la costruzione di un nuovo teatro d’opera in pietra nello stile barocco del periodo. Il 14 maggio 1763 il Teatro Comunale aprì le sue porte al pubblico, documenti dell’epoca riportano che 1500 persone parteciparono all’evento inaugurale, sul totale di una popolazione che a quel tempo era di 70.000 abitanti. Da allora il Comunale è diventato famoso per l’alto livello qualitativo dei suoi spettacoli e per la fama degli artisti che arrivano da tutto il mondo.

Teatro Duse: Il Duse è per tradizione il Teatro di Bologna ed uno dei più antichi della città. Tra i teatri di prosa più in vista e vivaci a livello nazionale, ha costruito il proprio prestigio legando il proprio lavoro ai più importanti nomi del teatro italiano. Primo fra tutti il Premio Nobel Dario Fo che negli ultimi anni aveva scelto il Duse per presentare in anteprima i suoi nuovi spettacoli.

Teatro Arena del Sole: L’Arena del Sole nacque come teatro all’aperto, inaugurato il 5 luglio 1810 sull’area del convento delle monache domenicane di Santa Maria Maddalena, soppresso in epoca napoleonica. Nei decenni successivi la crescente popolarità del cinema portò la sala a trasformasi, nel 1949, definitivamente in cinematografo. Nel 1984 l’edificio venne acquistato dal Comune di Bologna e vi fu un’immediata ripresa dell’attività teatrale. Le attuali stagioni teatrali nelle due sale interne generalmente vanno da ottobre a maggio, con oltre 40 spettacoli in cartellone. La programmazione della “Sala Grande” è dedicata alle produzioni delle principali compagnie teatrali italiane e internazionali, dai classici della drammaturgia, alle commedie contemporanee e ai musical.

Teatro delle Moline: Situato su un lato dell’antico Palazzo Bentivoglio, eretto tra il 1552-1560, il teatro è nato nel 1973. Il Teatro delle Moline si è da sempre caratterizzato per la particolare attenzione riservata alla nuova e giovane drammaturgia italiana.
La programmazione spazia tra spettacoli di danza e di prosa.

Teatro Auditorium Manzoni: Nasce come cinema e teatro a Bologna nel 1933. Un palazzo Liberty costruito in pieno centro storico a due passi da piazza Maggiore, che si affaccia su via Indipendenza attraverso via de’ Monari. Il teatro diventa un prestigioso Auditorium nel 2003 fruibile 12 mesi all’anno, dove musica classica, etnica, jazz e moderna si fondono e trovano ideale luogo di rappresentazione.

Teatro del Baraccano: In via del Baraccano 2 un piccolo teatro costruito nel ‘500. Inserito nel complesso del Conservatorio del Baraccano, lo spazio del Piccolo Teatro è stato chiuso per circa trent’anni. Oggetto di un’accurata ristrutturazione da parte del Comune di Bologna è stato riaperto ed adibito a teatro nel 2006. Per quanto concerne gli spazi, la sala degli spettacoli possiede una parete affrescata e un cortile interno premette di ospitare spettacoli estivi.

Teatro San Salvatore: teatro di Bologna risalente al 1520. Ha il soffitto a cassettoni di legno, con vivaci intagli rossi e blu, il palcoscenico incorniciato da decori con nastri e simboli musicali e chiuso da un pesante sipario di tipica stoffa rossa bolognese; alle pareti tracce di affreschi cinquecenteschi del Bagnacavallo. Il teatro è situato all’interno dell’imponente complesso conventuale di San Salvatore, in via Volto Santo 1, sede della Comunità San Giovanni.

Teatri Bologna: fuori dalle mura

Teatro Celebrazioni: Situato in via Saragozza, nei pressi dell’arco del Meloncello. Costruito nel 1950, il teatro è stato ristrutturato e riaperto al pubblico nel 1997, dopo circa un decennio di inattività, con la direzione artistica di Paolo Scotti. La stagione teatrale generalmente va da ottobre a maggio e prevede la messa in scena di spettacoli di prosa e danza, di show comici e concerti.

Teatri di Vita: E’ il teatro comunale di Bologna dedicato allo sviluppo delle forme contemporanee dello spettacolo. E’ in via Emilia Ponente 485 a Bologna, all’interno del Parco dei Pini. Dal 1993 rappresenta nella Regione Emilia-Romagna e nella città di Bologna un luogo di produzione e promozione culturale originale e significativo, punto di riferimento per la domanda di spettacolo contemporaneo e internazionale. Si promuovono qui nuovi modelli di scambio culturale e incontro.

Teatro Dehon Bologna: Il teatro è situato sotto la chiesa di Santa Maria del Suffragio, in via Libia. Tutto il complesso fu costruito negli anni 1950 e prende il nome da Leone Dehon, il fondatore della Congregazione dei Sacerdoti del Sacro Cuore di Gesù, ordine a cui è affidata la parrocchia dove sorge la chiesa. In origine si trattava di un cinema-teatro parrocchiale, gestito direttamente dai padri dehoniani e utilizzato per le iniziative ricreative e culturali della parrocchia. Oggi i generi spaziano dai classici alla danza e all’operetta, dal teatro contemporaneo italiano alla commedia dialettale bolognese.

Teatro Testoni Ragazzi: Il Teatro Testoni è un teatro stabile di Bologna, con una programmazione destinata esclusivamente ai bambini e ai ragazzi. Il teatro, situato in Via Matteotti, 16 è intitolato ad Alfredo Testoni, il più importante commediografo bolognese. La struttura è di proprietà del Comune di Bologna, che nel 1995 l’ha data in gestione alla compagnia teatrale “La Baracca”. Le rappresentazioni sono destinate alle scolaresche durante i giorni feriali, mentre nel fine settimana gli spettacoli sono aperti al pubblico delle famiglie. Oltre alle recite, presso il teatro vengono organizzati laboratori di recitazione e mostre d’arte rivolte espressamente al pubblico più giovane.

Teatro Centofiori: Un piccolo teatro in via Massimo Gorki 16 in cui vanno in scena gli spettacoli più disparati. Comodamente raggiungibile tramite Autobus urbano scendendo al capolinea della linea 27/A.

Teatro Alemanni: Il Teatro Alemanni è un teatro di Bologna, sito in via Mazzini, 65. Sorge all’interno del complesso architettonico di Santa Maria Lacrimosa degli Alemanni. E’ considerato il “tempio” della teatralità petroniana. Dal 1982, anno di inizio attività del teatro, il cartellone ha dedicato grande spazio alla commedia bolognese. Ha ospitato gran parte delle “prime” delle commedie dialettali radunando la comunità ed il pubblico appassionato.

Teatro del Meloncello: Il teatro di via Curiel 22, ai piedi della famosa basilica di San Luca, è operativo fin dal 1950. Grazie alle sue numerose attività, il teatro del Meloncello si è distinto nel panorama locale quale luogo di socializzazione, formazione e crescita culturale.

Teatro Ridotto: Il Teatro Ridotto si costituisce nel 1983 come laboratorio permanente di ricerca sull’arte dell’attore. Le persone che ne fanno parte sono autodidatti: nessuno di loro ha frequentato prima accademie, scuole teatrali, teatri. Ogni anno organizzano una qualificata stagione di teatro ragazzi e una per adulti caratterizzate da una crescente multidisciplinarità e qualità della proposta artistica. Si trova in via Marco Emilio Lepido, 255.

Cinema Teatro Orione: Film d’essai, concerti e pièce di prosa in sala rétro con poltrone di legno imbottite e pavimento di marmo. Si trova in via Cimabue 14, possibilità di parcheggio in strada e area dedicata.

Teatri Bologna: i nuovi

Teatro EuroAuditorium: E’ il più grande teatro dell’Emilia Romagna, uno dei pochi esempi di architettura moderna dedicati alle manifestazioni teatrali e musicali di qualità. Situato all’interno del Palazzo della Cultura e dei Congressi di Bologna, in piazza della Costituzione 4.

Unipol Arena: è il più grande e moderno complesso al coperto per eventi in Italia. L’Arena offre spazi per ospitare Convention, Concerti, Mostre e Fiere, Convention politiche ma anche Spettacoli teatrali, Eventi culturali, Concorsi ed Eventi sportivi. Appena fuori Bologna a Casalecchio di Reno BO, in via Gino Cervi.

Se invece vuoi scoprire le fumetterie presenti a Bologna, ecco la nostra mappa.

Silvia Spadafora