””/

A 16 anni dall’ultima edizione, dall’8 al 10 aprile all’Unipol Arena di Casalecchio, torna Tattoo Expo, il meeting di tatuatori da tutto il mondo. Oltre 250 gli artisti presenti. Oltre alla possibilità di farsi tatuare, una mostra dedicata a Magnus, un contest per andare nel Borneo, musica, performance e uno spazio per i bambini.

Bologna, per un week end, sarà la capitale del tatuaggio. Dall’8 al 10 aprile torna infatti Tattoo Expo, il raduno di tatuatori da tutto il mondo. Nato proprio a Bologna nel 1993, il meeting degli “artisti della pelle” ha registrato diverse edizioni alla Fiera, con spin-off estivi a Riccione.
L’ultima edizione, invece, risale al 2000, nella Fortezza da Basso. Dopo 16 anni dunque, per volontà dei tatuatori Marco Leoni e Genziana, tutto ritorna là dove era cominciato.

All’Unipol Arena di Casalecchio, da questo venerdì a domenica, si daranno appuntamento oltre 250 tatuatori provenienti da ogni angolo del pianeta. Dal Borneo alla Tailandia, da Miami ai monaci tibetani, fino a celebri artisti italiani, nomi come Robert Hernandez, Amy James o la famiglia giapponese Horiwaka saranno a disposizione del pubblico per raccontare le loro esperienze e disegnare sulla pelle dei partecipanti attraverso tecniche e discipline diverse.

Oltre a ciò, un ricco programma di intrattenimento, fatto di musica, performance, mostre e uno spazio dedicato ai bambini.
Particolarmente sentita è la mostra che sarà allestita in memoria di Magnus, il celebre fumettista bolognese scomparso nel 1996, che ha disegnato il primo manifesto del raduno e numerosi biglietti da visita di tatuatori.
Nelle giornate di Tattoo Expo, inoltre, si svolgeranno 10 contest, uno dei quali ha come premio un viaggio per la convention di tatuatori nel Borneo.

“Il tatuaggio è diventato un fenomeno di massa – osserva ai nostri microfoni Jurate Piacenti, una delle organizzatrici – Ci piacerebbe però far scoprire meglio la filosofia e i significati che stanno dietro a questa arte. Quale migliore occasione che avere in un solo luogo i più celebri tatuatori del mondo?”.

Per tutte le informazioni è possibile consultare il sito qui.