Grandi novità nel magico mondo Fortitudo, dopo 3 lunghissimi anni senza una squadra con questo nome, le evoluzioni degli ultimi giorni fanno intravedere la luce in fondo al tunnel: ne abbiamo parlato con Paolo Santi della Fossa dei Leoni per capire a che punto siamo.

Dopo la cessione dei diritti della Biancoblu Bologna Basket alla neonata Pallacanestro Napoli, le strade per riavere la Fortitudo passano da un reset di quello che abbiamo visto in questi anni e l’affiliazione di un nuovo contenitore vergine in cui inserire quanta più Fortitudo possibile. In attesa di luglio, quando sarà definita la categoria in cui ripartire, abbiamo fatto il punto della situazione in compagnia di Paolo Santi del direttivo della Fossa dei Leoni, che in questi anni si è adoperata per riavere la propria squadra.

L’intervista che troverete in basso è stata anticipata da questa canzone degli Africa Unite, che secondo me racconta bene la situazione della F. 

Articolo precedentePremio Maccio Capatonda 2011, cinema alla radio
Articolo successivoNon c’è pace per i centri sociali: ora rischia Vag61