I Supernovos presentano sabato 21 dicembre il loro secondo album, Nahtlos, al Covo Club di Bologna.

I Supernovos sono una band di musica strumentale. Nahtlos è il loro secondo album che esce a 4 anni di distanza da About Vibes. Entrambi gli album contengono 6 tracce anche se, ci racconta Alessandro, Nahtlos è più lungo e completo. Nahtlos viene dal tedesco e significa “senza soluzione di continuità”.

6 pezzi completamente strumentali ad eccezione di un urlo all’interno di una traccia, l’unico momento in cui si sente la voce all’unisono di tutti i componenti della band. Ad eccezione, ovviamente dell’intervista che ci ha rilasciato Alessandro.

I Supernovos sono Alessandro Turrini alla chitarra elettrica ed effetti; Filippo Batisti alle tastiere; Gianfranco Prestifilippo alla batteria e Gaia Tassinari, che ha preso il posto di Erica Biolcati, al basso.

Nel disco ci sono anche altri suoni: Alessandro suona anche piano, vibrafono e shaker; Filippo tastiere, piano e tanto altro, Gianfranco alla batteria e gong e infineal basso e campana tibetana, nel disco, c’è Erica.

La loro è una musica post rock psichedelica che si appoggia al rock degli anni ’70 trasportandolo in una nuova versione sperimentale. Le atmosfere dei pezzi dei Supernovos sono ricche di energie e trasportano in un viaggio psichedelico intenso.

Il nuovo album è stato anticipato dall’uscita di Übermaschine Pt.II


La lavorazione dell’album ha richiesto più o meno un anno e ha tenuto impegnati i membri della band dall’autunno del 2018. Il risultato è il frutto di impegno e meticolosità nella ricerca di suoni che dessero il giusto risalto ad ogni passaggio dei componimenti.

Proprio di componimenti possiamo parlare dato che le tracce durano intorno ai 6 minuti, come quella contenuta nel video qua sopra.


Emotivamente iridescente è stato il percorso che ci ha portato a creare e plasmare questo disco. Vogliamo esprimere la nostra gratitudine universale a questa produzione per esser diventata possibile. Questa è una svolta, una fine e un nuovo inizio.

Il concerto di sabato al Covo sarà aperto da Andrea Lorenzoni, cantautore bolognese che porterà sul palco i pezzi del suo secondo album Senza Fiori uscito a maggio di quest’anno. Molto rock e molto interessante, sicuramente fuori dalla logica del mercato discografico attuale e per questo coraggioso.

ASCOLTA L’INTERVISTA AI SUPERNOVOS