Un 2019 ricco di sorprese, per tutti i milioni di giocatori italiani che hanno goduto delle fortune concesse dalla cosiddetta dea bendata. Infatti, nell’anno da poco conclusosi si è registrata una vincita totale di 209 milioni di euro per il solo SuperEnalotto, ma anche il Vincicasa ci è andato giù per bene con 35 case assegnate (la prima l’8 gennaio 2019 a Napoli e l’ultima in ordine di tempo il 12 dicembre a Colleferro, in provincia di Roma) e premi milionari al 10eLotto e Million Day. Un anno sicuramente prolifero, nonostante i tanti divieti, su tutti il Decreto Dignità, che non ha spento la voglia di giocare degli italiani. Le vincite, come riporta il recap annuale sul Gioco pubblicato da Slots Gratis Online, hanno difatti riscritto le classifiche all time dei premi assegnati. Le cifre, inutile ribadirlo, sono alte.

Il cavallo vincente di casa Sisal, il SuperEnalotto, ha elargito un totale di oltre 275 milioni di euro, con la vincita record registrata a Lodi, con i 209 milioni di cui sopra risalenti allo scorso 13 agosto. Il mese successivo, a settembre, le vincite sono proseguite con i 66,3 milioni di un giocatore in provincia di Parma. Ma il SuperEnalotto non si è arrestato e ha concesso ulteriori vincite: 7 con il “5Stella”, in provincia di Milano, con oltre 840.000 euro, e 9 vincite con il sistema “5+1”, con 872mila euro sempre a Milano, per oltre 6 milioni. Il “5” si è concesso a 163 giocatori, per un totale di 11 milioni. Come è andata con gli altri? L’Eurojackpot, presente in 18 paesi europei, ha assegnato all’Italia più di un premio nel corso dello scorso anno: 2,9 milioni di euro, a novembre, con un sistema “5+1”, 2,7 milioni di euro a maggio, 931.000 euro nello scorso mese di novembre. Interessante invece un “5+0” settembrino, con una vincita di 286.000 euro. Il WinForLife invece ha dato 4 rendite totali, 3 distribuite con il WFL Classico (3.000 euro per 20 anni), a Rosarno in provincia di Reggio Calabria, lo scorso 25 febbraio. Ed ancora a Genova, il 4 marzo e a Porto Tolle, Roma, lo scorso 11 agosto. La versione “Grattacieli” del celebre gioco invece ha dato ad un giocatore residente in quel di Roma il premio base di 4.000 euro al mese per vent’anni, da sommare agli oltre 100.000 euro di vincita immediata.



Grande successo anche per i Gratta&Vinci: a Sassano, vicino Salerno, a gennaio 2019 è stato vinto un milione di euro; a febbraio, subito dopo, a San Bonifacio, provincia di Verona, circa due milioni di euro. A marzo, col tris, altra vittoria di due milioni a Roma, ad Ariano Irpino, a Rubano. Col Miliardario Maxi, invece, un fortunato giocatore fiorentino ha vinto un montepremi da 5 milioni di euro. Due milioni di euro sono stati vinti, a maggio, anche a Napoli e a Capurso, in provincia di Bari. In provincia di Alessandria e Todi (PE) altri due milioni vinti, nel mese di luglio invece in provincia di Trento un altro milione di euro, a Sperlonga (LA) è stato centrato un premio da 2 milioni di euro. A settembre ancora due milioni a Olbia. I Gratta e Vinci con rendita hanno premiato Castellamonte (Torino) a marzo, Roma e San Martino Siccomario (Pavia) ad aprile, Scarperia e San Piero in provincia di Firenze (giugno), e Capannori in provincia di Lucca (novembre).

Grandi soddisfazioni anche per il 10eLotto, che ha regalato vittorie da Nord a Sud, dalla vincita record di Marcianise (CE) con 5 milioni di euro, al 9 Doppio Oro di Reggio Emilia: la vincita è stata di 2.7 milioni di euro, risalente allo scorso aprile e sempre nello stesso mese nell’analoga provincia erano stati vinti, a fronte di una giocata di 1,50 euro, 62.000 euro, puntando tutto sulla ruota di Milano centrando insieme 6 ambi, 4 terni e 1 quaterna. Il Million Day, casinò games di casa Lottomatica, ha premiato 47 giocatori col premio massimo di 1 milione di euro. La Lotteria Italia, invece, parla solo di Campania con tre vincite a Sala Consilina, Napoli e Pompei.