In occasione della ricorrenza della giornata della Liberazione di Bologna, parte oggi, martedì 21 aprile 2020 l’iniziativa di narrazioni storiche #aportechiuse avviata dal Museo civico del Risorgimento a seguito della sospensione dell’apertura al pubblico. Il museo propone un palinsesto di contributi video e dirette streaming dedicate alla Resistenza partigiana visibili sulla sua pagina Facebook. Per cinque giorni, fino a sabato 25 aprile, anniversario della Liberazione nazionale, le voci di operatori museali, storici e giornalisti si alterneranno per ripercorrere vari aspetti e declinazioni delle lotte che portarono alla liberazione dalla dittatura nazifascista nel territorio bolognese. Al termine di ogni diretta il pubblico potrà commentare e dialogare con i relatori.

Museo Civico del Risorgimento: il programma

In dettaglio, il programma degli interventi organizzati in collaborazione con 8cento APS, Associazione Amici della Certosa di Bologna, Associazione Didasco e Istituto Storico Parri:

martedì 21 aprile h 12.00 Pino Cacucci: le partigiane Edera de Giovanni e Irma Bandiera Mimma (video registrato); h 18.00 Alberto Preti: La Liberazione di Bologna, 21 aprile 1945 (video registrato); a seguire Manuela Capece: L’ingresso dei soldati polacchi a Bologna.

mercoledì 22 aprile h 18.00 Otello Sangiorgi: Il portale Storia e Memoria di Bologna – per un racconto della Liberazione; a seguire Carlo Pelagalli: Lo scenario strade e lapidi di Storia e Memoria di Bologna: la memoria della Resistenza; a seguire Roberto Diolaiti: Attilio Diolaiti e la lapide ai caduti del 1° aprile 1944 lungo il muro della Certosa (video registrato).

giovedì 23 aprile h 18.00 Cinzia Venturoli, Elena Musiani: La Resistenza al femminile nel bolognese; a seguire Pino Cacucci: la partigiane Edera De Giovanni e Irma Bandiera Mimma (video registrato). Un commovente ricordo delle partigiane Edera De Giovanni, la prima tra le 128 donne partigiane uccise fra Bologna e provincia, e Mimma (Irma Bandiera).

venerdì 24 aprile h 18.00 Ilaria Chia: Arte e resistenza a Bologna; a seguire Michela Cavina: Memorie dell’antifascismo e della Resistenza nella Certosa di Bologna.

sabato 25 aprile h 15.00 Alberto Preti: La Resistenza in Emilia Romagna (video registrato); a seguire Andrea Spicciarelli: La Battaglia di Porta Lame; a seguire Mirtide Gavelli: Il sacrario ai caduti partigiani in piazza del Nettuno; a seguire Roberto Martorelli: Il Monumento ossario ai Partigiani alla Certosa di Bologna.

Inoltre il sito Storia e Memoria di Bologna per questa occasione è stato ulteriormente implementato con nuovi contenuti, tra cui la pagina dedicata alle 24 bandiere e stendardi delle formazioni partigiane operanti in territorio bolognese, messi a disposizione dal Comitato Provinciale A.N.P.I. Sarà possibile anche scoprire i manifesti commemorativi per la Festa della Liberazione selezionate negli anni 2014-2020, nell’ambito di Poster for the city, progetto dell’Accademia di Belle Arti con il Comune di Bologna. Infine nuovi video con testimonianze di chi ha vissuto e combattuto in prima persona quel periodo sono disponibili sul canale Youtube di Storia e Memoria di Bologna.