Stefano Cucchi è morto il 22 ottobre del 2009 nel reparto di Medicina Protetta dell’Ospedale Sandro Pertini di roma sei gironi dopo il suo arresto in circostanze ancora da accertare.

Ilaria Cucchi, la sorella, ha tenacemente portato alla luce questa storia, cercando giustizia per il fratello. Maurizio Cartolano ha cercato invece di ricostruire l’immagine di questo trentunenne, attraverso un documentario: Stefano 148 mostri dell’inerzia. Presentato al Festival Internazionale del Film di Roma il film è uscito a fine novembre in allegato con Il Fatto Quotidiano che, insieme ad Articolo 21 e Amnesty International, ha patrocinato l’iniziativa. Il titolo è però anche un riferimento a tutte le altre persone che, nel 2009 (e solo in quell’anno), hanno perso la vita in carcere. In attesa che forse arrivi in televisione, potete trovare qui ulteriori informazioni.