Cosa fare stasera a Bologna: last minute. Contenitore culturale e agenda degli eventi in città.

STASERA A BOLOGNA: LETTERATURA

Librerie coop Zanichelli, Piazza Galvani 1/H, ore 18.00:

Presentazione del libro di Emil Ludwig, “I DITTATORI NON CADONO DAL CIELO. Sono i popoli che vogliono essere schiavi”. Un classico della storia politica riproposto a 80 anni dalla sua prima pubblicazione. Intervengono Dianella Gagliani, Paolo Giovannini, (autore della prefazione), Marco Palla. Modera Giancarlo Mazzuca (giornalista e saggista).

Libreria modo infoshop, via Mascarella 24/B, ore 19.00:

Incontro con Boris Battaglia, autore di “Alien. Nascita di un nuovo immaginario”. Il 25 maggio 1979 nelle sale americane esce “Alien” di Ridley Scott. In questo saggio, attraverso l’analisi serrata del film e del contesto culturale in cui è stato realizzato, Boris Battaglia smonta i meccanismi che danno forma e realtà alla nostra attuale paura dell’altro.

Librerie coop Ambasciatori, via Orefici 19, ore 18.30:

VI edizione della Notte Nazionale del Liceo Classico. Alcuni studenti del Liceo Classico “M. Minghetti”, moderati e intervistati dallo scrittore Alessandro Vanoli, offrono consigli di lettura e leggono brevi estratti di testi che li hanno particolarmente interessati. A seguire ArchivioZeta e il grecista e traduttore Federico Condello, presentano una Prova Aperta per la messinscena moderna di un Agamennone.

Libreria Ubik Irnerio, via Irnerio 27, ore 18.00:

Andrea Cortesi e Luca Leone presentano il libro-documentario “La pace fredda. È davvero finita la guerra in Bosnia Erzegovina?”. Uno scrittore, un cooperante e una film-maker sono andati alla ricerca dei testimoni del conflitto, le stesse persone che, dopo la firma degli accordi di pace, si sono rimboccate le maniche per cercare di ricostruire un Paese che invece è diventato prigioniero di nazionalismi, corruzione, povertà. Interviene Vito Di Stasi (ufficio stampa Cisl Emilia-Romagna).

STASERA A BOLOGNA: MUSICA

Mikasa, via Emilio Zago 14, ore 21.00:

Sesta edizione di “In A State Of Flux”, il primo festival shoegaze italiano.
Nato da un’idea di Davide de Polo e liberamente ispirato al glorioso Rollercoaster tour, il festival porta in giro una sintesi di quella scena che all’estero chiamano “italogaze”.

Locomotiv Club, via Sebastiano Serlio 25/2, ore 20.30:

I Dish-Is-Nein, Cristiano Santini, Dario Parisini e Roberta Vicinelli, presentano live l’omonimo album d’esordio. Un lavoro dove elettronica, industrial e cyberpunk si miscelano con bellicosa eleganza a bass lines elettroniche, marce doom e cori alpini.

Macondo, via del Pratello 22, ore 22.00:

Live di Noveltoy, progetto di AdultAlternativeRock, triphope, elettropop, che unisce sonorità sperimentali alla canzone pop-rock internazionale, con uso di elettronica e sezione d’archi (violoncello-violino).

Mercato Sonato, via Tartini 3, ore 21.30:

Devon and Jah Brothers è un progetto musicale che nasce dall’incontro da alcuni musicisti riminesi con il frontman Devon Miles. Le loro esibizioni live sono composte prevalentemente da brani originali sul genere new-roots dance hall, con influenze rock, soul e hip-hop. Seguirà un dj set a cura di Rise & Shine Sound System.

Bravo Caffè, via Mascarella 1, ore 21.30:

I Ridillo animeranno la serata con un live carico di musica Funk, Soul, R&B, Disco e Latin Jazz. Nel concerto potrete ascoltare una selezione dai 10 album pubblicati, insieme a cover internazionali, cantate in italiano, di Bee Gees, Otis Redding, James Brown e altri classici. Daniele Bengi Benati sarà voce e chitarra, Claudio Shiffer Zanoni alla tromba, chitarra e cori, Dario Vezzani basso e cori, Francesco Savazza per tastiere e cori,
Emidio Pierro alla batteria.