Cosa fare stasera a Bologna: last minute. Contenitore culturale e agenda degli eventi in città.

STASERA A BOLOGNA: LETTERATURA

Ex Forno Mambo, via Don Minzoni 14, ore 21.00:

Torna sul palco dell’Ex Forno MAMbo “Di cosa parliamo quando non parliamo d’amore” un reading spericolato a base di tonno, Sandro Pertini, Alessandro Bergonzoni, Giorgio Gaber, champagne, Woody Allen, pistole in tasca, Stefano Benni, Fosco Maraini e quell’autore che si fa chiamare come Massimo Vitali. Caratteristica unica di questo reading è che potresti leggere anche tu che stai leggendo. Massimo Vitali conduce su Radio Città Fujiko il programma Ufficio Reclami. Per la stessa emittente ha dato voce a letture radiofoniche da testi di Gianni Rodari e Luigi Malerba.

Sala Marco Biagi, via Santo Stefano 119, ore 17.30:

Per il ciclo di incontri “Raccontare con l’immagine: Fotografia & Fotogiornalismo nell’era contemporanea”, con Giulia Ticozzi, photo editor la Repubblica, scopriremo la figura del photo editor e del suo lavoro in redazione, nel rapporto con le agenzie e con i fotografi per la preparazione del materiale. “Tra parole e pagine, la fotografia nel giornale di carta: il lavoro del photo editor di una testata nazionale”. Che cosa accade quando le le fotografie diventano informazione? Quali meccanismi si celano dietro la selezione delle immagini e chi opera nel processo di scelta?

Librerie coop Ambasciatori, via Orefici 19, ore 18.00:

Presentazione del “Quaderno a cancelli” di Carlo Levi a cura di Riccardo Gasperina Geroni. Torna l’opera piú strana, ma forse per questo tanto affascinante, di Carlo Levi: diario ospedaliero, autobiografia, libro di sogni e riflessioni a 360 gradi. Introduce Mauro Bersani. Intervengono Marco Antonio Bazzocchi e Alberto Bertoni.

Libreria Ubik Irnerio, via Irnerio 27, ore 18.00:

Nadia Tarantini presenterà il suo nuovo libro “Amore inquieto”. Vivono amandosi e respingendosi – una perché vuole replicarsi nell’altra; l’altra perché per crescere ha bisogno di essere diversa. Madri e figlie, l’eterno pendolo fra il desiderio di somigliarsi e il bisogno di essere differenti. Amore Inquieto invita a rivedere emozioni rimosse, a scostare il velo che fa ombra ad uno dei sentimenti più potenti che possiamo esprimere. L’autrice ne parlerà con Daniela Matronola e Maria Vittoria Vittori. Introduce Loredana Magazzeni.

Libreria delle Donne, via San Felice 16/A, ore 18.00:

Laura Fontanella presenta “Il corpo del testo. Elementi di traduzione transfemminista queer” (Asterisco edizioni, 2019). Intervengono insieme all’autrice, Giorgia Morselli (redattore, traduttrice editoriale, attivista transfemminista), e il collettivo Onna Pas. Questo testo analizza la connessione tra gli studi traduttologici e le pratiche politiche transfemministe queer, rivendicando la traduzione come una costante mediazione tra sistemi di potere e, quindi, come necessario strumento politico per cambiare le narrazioni dominanti. Il collettivo Onna Pas riflette sulla traduzione come pratica politica radicale e lavora per un mondo in cui il verbo “avere” nel senso di “possedere” possa finalmente dirsi caduto in disuso.

Libreria Modo Infoshop, via Mascarella 24/b, ore 18.30:

Presentazione di “Scheggiando i muri”, un nuovo libro di poesia di Mino Petazzini (Bohumil Edizioni). Mino Petazzini oggi vive a Bologna, dove è direttore della Fondazione Villa Ghigi (un centro che lavora in campo educativo e ambientale). Dialogano con l’autore Luca Egidio, Salvatore Jemma, Maria Gervasio, Jean Robaey.

Trame Libreria Bookshop, via Goito 3/c, ore 18.00:

Marco Innocenti presenta “Il giro del mondo in 18 amori” e ne parla con Francesca Bonafini. Diciotto storie d’amore, ambientate in diciotto città diverse, sulle tracce di amori veri o presunti, vissuti o sognati, Marco Innocenti disegna un percorso sul filo della memoria e dell’immaginazione. Al centro di tutto, c’è una domanda: cosa sappiamo noi dell’amore?

STASERA A BOLOGNA: MUSICA

Mercato Sonato, via Tartini 3, ore 21.30:

Daniele di Bonaventura e Giovanni Ceccarelli presentano il nuovo lavoro “Eu te amo”. Il duo di bandoneon e pianoforte trae ispirazione dal mondo musicale di Tom Jobim, esibendosi in una sonorità pura e ricca di sfumature, in un dosato equilibrio tra improvvisazione, interpretazione ed arrangiamento.

Locomotiv Club, via Sebastiano Serlio 25/2, ore 20.30:

Si esibiscono i “Calibro 35” all’interno del “Momentum tour”, gruppo formato da Cavina, Colliva, Gabrielli, Martellotta e Rondanini, cinque personalità cardine dell’attuale scena musicale italiana. La loro musica fotografa perfettamente il momento ed il suo contesto con un sound acustico arricchito da nuovi timbri e colori.

Mikasa, via Emilio Zago 14, ore 21.00:

I “Cara Calma” presentano Souvenir: secondo capitolo di un gruppo nato da quattro storie di vita e di musica, diventate una cosa sola per non abbassare mai il volume. A seguire “Il corpo docenti”, trio rock’n’roll milanese e “Marrano”, un power trio devastante di anni ‘90.

STASERA A BOLOGNA: CINEMA

Cinema Lumiére, via Azzo Gardino 65, ore 21.00:

Proiezione del documentario di Giancarlo Soldi “Cercando Valentina – Il mondo di Guido Crepax”. Guido Crepax intercetta tutte le novità di una Milano in fermento, della rivoluzione che è anche estetica e li traspone nel suo fumetto, dove arte, musica, design, cinema e moda si contaminano, rompendo e innovando gli schemi della narrazione. Il regista incontrerà il pubblico al termine della proiezione. Insieme a lui anche il direttore dell’Accademia delle Belle Arti Enrico Fornaroli e il semiologo Daniele Barbieri, uno degli intervistati del film.